CONDIVIDI

sagra anguria

Sagra dell’anguria nell’estate 2018 in Italia. Dove andare a gustarsi una fetta di cocomero

E’ il frutto più amato dell’estate, è la pausa rinfrescante dopo una giornate sotto il sole è il fine pasto preferito. L’anguria, o come si dice al Centro e al Sud, il cocomero, è uno degli alleati più importanti per affrontare la calura estiva. E’ un frutto dalle mille proprietà nutritive, amico del nostro organismo, della nostra salute e della nostra pelle.

Leggi anche -> Dieta dell’anguria: dimagrante, detox e aiuta l’abbronzatura

L’anguria è originaria dell’Africa e appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee di cui fanno parte anche zucchine, zucche e meloni. E’ un grande frutto che vanta oltre 50 varietà ed è ampiamente coltivato in Italia. Nel nostro Paese la produzione maggiore si registra al Sud, mentre fra le specie di anguria prodotte in Italia ricordiamo: quella Romagnola (piuttosto grande, polpa rossa e semi gialli); il gigante di Fontanrocco (arriva fino a 15 kg di peso, buccia verde scura con striature, polpa rossa e fibrosa); anguria di Viadana e quella di Pistoia.

Sagra del cocomero 2018: dove andare in estate in Italia

Di anguria e cocomero potete mangiarne quanto volete perché è un frutto che fa davvero bene. Ha il 92% d’acqua e appena l’8% di zuccheri, è ideale in estate perché reidrata il nostro corpo apportando innumerevoli benefici. E’ ricco di vitamine, sali minerali, ha azioni antinfiammatorie, antiossidanti, protegge il cuore e le arterie riducendo il colesterolo cattivo, fa bene alla pelle grazie ai carotenoidi, favorisce il rilascio di seratonina che ci fa dormire meglio. Insomma, la lista è lunga. Unica nota dolente per qualcuno potrebbe essere poco digeribile.

Sagra dell’Anguria di Bure

In Valpolicella in provincia di Verona da decenni ha luogo la Sagra dell’Anguria-Festa dell’Assunta. Una manifestazione lunga 10 giorni, dall’11 al 20 agosto, in cui poter mangiare cibo genuino regionale, vino locale, assistere a concerti e spettacoli e ovviamente gustare le migliori angurie della zona.

Sagra dell’Anguria di Melpignano

Nel cuore del Salento un mese prima del ritmo travolgente della Notte della Taranta, Melpignano ospita il 21 luglio la Sagra dell’Anguria in occasione dei festeggiamenti per Santa Maria Maddalena. Angurie e prodotti enogastronomici locali da leccarsi i baffi.

Sagra dell’Anguria a Nardò

Sempre in Salento un’altra sagra dell’anguria, un frutto molto coltivato in Puglia. A Nardò dal 15 al 17 agosto ha luogo la Sagra Anguria e Sound giunta alla quinta edizione. In queste due serate oltre a degustare l’anguria locale spazio anche ad altri prodotti tipici del territorio. Poi intrattenimenti con concerti e spettacoli e ovviamente pizzica!

Sagra del cocomero di Montemurlo

E’ giunta alla 26esima edizione la Sagra del cocomero di Montemurlo in provincia di Prato. Un appuntamento creato per onorare una delle coltivazioni tipiche di questo territorio. La sagra che si terrà il prossimo 14 e 15 luglio inizia con la distribuzione di cocomero e ciambelle. Poi stand enogastronomici, mercatino di artigianato, concerti e spettacolo.

Leggi anche -> Sagra del Melone Estate 2018: dove andare in Italia