CONDIVIDI

ryanair check in

La Ryanair ha annunciato uno sciopero per lunedì 12 luglio 2018. Ecco i voli a rischio che possono essere cancellati

Se dovete partire lunedì 12 luglio con un volo Ryanair, magari per le agognate vacanze estive, fate attenzione perché il vostro volo potrebbe essere cancellato. La compagnia irlandese ha infatti reso noto che i suoi piloti hanno indetto uno sciopero per lunedì 12 luglio e molti dei voli Ryanair rischiano di essere cancellati o nell’ipotesi migliore subire consistenti ritardi.

Leggi anche -> Ryanair estate 2018: tutte le nuove regole dal trolley al check-in online

Lo sciopero è l’ennesimo atto dei sindacati dei piloti contro l’azienda Ryanair per un contenzioso che dura ormai da parecchi mesi. Sul tavolo la questione del riconoscimento da parte di Ryanair dei sindacati e del rispetto delle leggi sul lavoro. La compagnia di O’Leary nel dicembre scorso ha iniziato il processo di riconoscimento dei sindacati, ma ancora la strada sembra piuttosto lunga. Intanto giovedì a Bruxelles è fissato un incontro fra i sindacati europei Ryanair per decidere come muoversi nei confronti dell’azienda.

Lo sciopero del 12 luglio è stato indetto dal sindacato Forsa che include quello dei piloti IALPA per 24 ore. La data non è stata scelta a caso: il 12 luglio è primo giorno di vacanze estive in Irlanda del Nord. I piloti irlandesi vogliono dare quindi un forte segnale all’azienda.

La protesta parte quindi dall’Irlanda ma le conseguenze saranno in tutti gli aeroporti d’Europa e coinvolgeranno moltissimi voli della Ryanair.

Leggi anche -> Ryanair come fare il cambio di nominativo su un biglietto

Voli cancellati per sciopero: cosa fare

Per sapere se il vostro volo è stato cancellato per sciopero dovreste ricevere un sms o una mail da parte di Ryanair in cui vi informa della cancellazione del volo. Controllate in ogni caso la pagina del sito di Ryanair sull’aggiornamento dei voli. Potete anche consultare il sito dell’aeroporto per conoscere i dati dei voli in tempo reale.

Se il vostro volo è stato cancellato o è in ritardo viene in vostro soccorso la Carta dei diritti del Passeggero. La Ryanair suo stesso sito afferma che in caso di volo cancellato o in ritardo di più di tre ore è previsto il rimborso completo o la ricollocazione su un altro volo disponibile. Nel caso di questa seconda opzione la compagnia dovrà fornire pasti e bevande, sistemazione in albergo se necessario e il trasporto tra l’albergo e l’aeroporto.

Ma attenzione: lo sciopero è considerato un evento eccezionale e come tale non è previsto il rimborso. Però è anche vero che la Compagnia per considerarlo tale deve comunque rispettare alcune direttive come le fasce di garanzia; garantire almeno un volo intercontinentale e almeno due voli giornalieri per le isole anche al di fuori delle fasce di garanzia.

Leggi anche -> Ryanair, volo cancellato: i passeggeri devono pagarsi il volo successivo