CONDIVIDI

È sempre più probabile l’addio di Ilaria D’Amico a Sky. Tanti i motivi che spingono alla rottura: nuovi stimoli e un calendario serie A troppo frammentato

Quindici anni inframezzati da due pause maternità. Ilaria D’Amico è stata un’icona per la tv satellitare ma sembra ormai vicino al capolinea la sua esperienza a Sky. La conduttrice non ha ancora un accordo per la prossima stagione e aumentano le possibilità di una rottura tra le parti. Tanti i motivi che spingono ad un cambio nella sua carriera. La D’Amico infatti vorrebbe stare un po’ di più con Buffon e famiglia oppure vorrebbe condurre un talk show politico, settore che lei stima, da sempre. Poi ci sono gli stimoli che dopo tanti anni sarebbero in ribasso. Negli ultimi tempi si vede spesso ospite di Giovanni Floris a diMartedì su La7, un segnale della sua voglia di allontanarsi dal calcio per puntare all’attualità e alla politica. Inoltre il nuovo calendario di serie A non permette chissà quanto spazio. Infatti l’intervallo pomeridiano della domenica dalle 17 alle 20,30 è stato letteralmente soppresso dalla nuova frammentazione delle partite.

D’Amico lascia Sky: partite frammentate e nuovi stimoli

Niente più Sky Calcio Show ma solo studi di continuità tra una partita e l’altra. Soluzioni non degne di Ilaria. In diretta ci sono due match delle 15, a seguire quello delle 18, che in pratica con il pre-partita è attaccato alle interviste degli spogliatoi delle gare precedenti, e poi alle 20,30 c’è il posticipo. Al suo posto già si vociferano i nomi delle possibili sostitute. Da una parte ci sarebbe Diletta Leotta che dopo aver perso la serie B (Sky non ha più i diritti del campionato cadetto) potrebbe essere “promossa” nella massima serie. Ma non è la sola. A giocarsi la possibilità di sostituire la D’Amico ci sarebbero anche Anna Billò, Sara Benci e Federica Lodi. A Mediaset intanto, grazie ai Mondiali di Russia 2018, sale di lustro il nome di Giorgia Rossi. La rivoluzione Sky coinvolgerà anche Massimo Mauro sempre più lontano dalla conferma con la tv satellitare.