CONDIVIDI

Dopo tre settimane dal matrimonio Daniele Bossari viene colto con un’amica di notte

Sono passate solo tre settimane dal matrimonio tra Filippa Lagerback e Daniele Bossari. Una cerimonia da favola che la sposa ha raccontato nei minimi dettagli: “Le mie nozze sono state un sogno a occhi aperti: più belle di un film. Un anno fa, se qualcuno mi avesse raccontato che mi sarei sposata con una festa così meravigliosa, oltre ogni aspettativa, non ci avrei creduto”. Una lunga relazione e poi finalmente il matrimonio, annunciato alle telecamere durante il Grande Fratello Vip vinto proprio da Daniele. E ora il desiderio di avere un figlio, Filippa di altro avviso: “Daniele forse vorrebbe un altro bambino, ma io, adesso che nostra figlia è grande, voglio godermi solo il tempo con lui, non voglio spostare l’attenzione su qualcun altro. Noi ci bastiamo. Adesso vi scrivo da Marrakech, dove stiamo trascorrendo qualche giorno. L’organizzazione delle nozze è stata così intensa che non avevamo più energie per pensare a un viaggio più elaborato”.

Daniele Bossari, le foto con l’amica e il chiarimento

Intanto però Daniele Bossari è stato sorpreso di notte con un’amica misteriosa. Fotografato da “Chi” è stato colto in teneri atteggiamenti con una ragazza dopo una cena tra amici. Una situazione che poteva essere fraintesa e che Bossari ha subito chiarito: “È solo un’amica – ha spiegato alla rivista – eravamo con altre persone a ricordare le mie nozze”. Le immagini vedono Bossari accompagnarla all’auto, parcheggiata lontana. Bossari spazza via anche le ipotesi di un bacio: “L’ho salutata, “ciao, buonanotte, arrivederci”, durata totale 20 secondi. All’inizio, guardando le foto, mi sono messo a ridere, poi mi è venuta la rabbia di dovermi giustificare. Non c’è storia, escludiamo ogni tipo di ipotesi che non sia la realtà”. Anche la moglie è al corrente: “Con Filippa abbiamo visto e abbiamo detto: “Ma di cosa stiamo parlando?”. Ora dobbiamo affrontare questa storia e dire: “Che palle!”. Da una parte mi lusinga l’attenzione, dall’altra, doversi giustificare sul nulla, non mi piace”.