CONDIVIDI
circolo Arci
(Websource)

Storico circolo comunista di Bologna sceglie Salvini, scoppia la polemica. 

Ha destato molta polemica un servizio giornalistico andato in onda nel programma de LA7 L’Aria che tira-Estate. Il giornalista inviato a Bologna si trovava nello storico circolo Arci Benassi, una delle roccaforti del comunismo della rossa Bologna. Intervistando gli avventori, anziani e giovani che fossero, è però emersa una realtà che forse nessuno si aspettava e che ha scatenato sorpresa e polemiche soprattutto a sinistra e non solo a livello locale.

Quasi tutti gli intervistati hanno ammesso di apprezzare il ministro dell’Interno Salvini soprattutto per quello che sta facendo in merito alla vicenda dei migranti e delle navi delle Ong che li portano in Italia. Un uomo ha confessato di aver votato a sinistra per 60 anni, ma di aver votato Movimento Cinque Stelle il 4 marzo scorso. Poi ha aggiunto: “Mi sono pentito, infatti avrei dovuto votare Salvini”. Un altro avventore più giovane ha spiegato che l’appartenenza comunista del circolo è una cosa storica, ma ha fatto capire che si tratta di qualcosa di ormai superato e anche lui ha espresso apprezzamento per il leader della Lega.

L’esito di questo servizio ha fatto storcere il naso ai vertici dell’Arci e alla sinistra in generale tanto che ad un’altra troupe presentatasi per fare un servizio analogo è stato impedito l’ingresso.