CONDIVIDI
mondiali-2018-calcio-giocatori-11-perchè
iStock

MONDIALI DI CALCIO 2018: perchè i giocatori in questo sport sono proprio 11? 

Siamo nel pieno dei Mondiali di calcio di Russia 2018 e, purtroppo, quest’anno l’Italia non è riuscita a qualificarsi. Nonostante ciò, viste le prime partite di questi mondiali di calcio 2018 ci siamo resi conto che potrebbero essere sorprendenti in quanto tutte le grandi squadre, almeno fino ad oggi, non hanno ottenuto dei risultati straordinari. Anzi, a fare la differenza, sembrano essere le squadre quelle più piccole e che si sono classificate per la prima volta dopo tantissimo tempo come il Panama, il Perù è il Messico che, ad esempio, ha sconfitto la Germania.

Mondiali 2018: calcio, perchè i giocatori sono 11?

Nei giorni scorsi in molti guardando le partite di calcio di questi mondiali 2018 non si saranno fatti particolari domande, ma alcuni più curiosi o magari i bambini, potrebbero chiedersi perché a calcio si gioca in 11. A rispondere a questa domanda ci pensa un libro intitolato La Scienza nel Pallone di Nicola Ludwig e Gianluca Guerra e pare che la risposta sia nascosta semplicemente in una formula matematica N=A/(2v-t)alla seconda.

Lo sappiamo, se a scuola in matematica non eravate probabilmente dei geni, starete guardando questa formula come un qualcosa di arcaico ed incomprensibile, ma cerchiamo di capire meglio il significato di questa formula grazie al National Geographic.

  • La A rappresenta le dimensioni dell’area di gioco di un campo di calcio classico scelto dalla FIFA ossia 7140 metri quadrati.Il campo infatti è lungo 105 m e largo 68.
  • La V rappresenta invece quella che viene considerata la velocità media con cui i giocatori si spostano nel campo quando hanno la palla.
  • La lettera T invece indica il tempo che caratterizza in media una azione ossia il tempo in cui il giocatore si accorge dell’arrivo della palla, la prende e si sposta nel campo fino a passarla nuovamente ad un altro compagno.

La formula che spiega perchè i giocatori di calcio sono 11

Andiamo alla formula:  generalmente un giocatore si sposta di una distanza di V-T e visto che può spostarsi in ogni direzione l’area di campo in cui si può muovere automaticamente è quella di un cerchio di raggio V, approssimabile con un quadrato di lato 2 V – T.

Quindi, sostituendo a questa questa formula i numeri dati dalla FIFA, ossia i metri quadrati del campo, la velocità media stimata e il tempo medio di azione che è di circa 2,4 secondi, i numeri di giocatori in un campo risulta essere proprio 20 ossia proprio il numero di giocatori che tutti sappiamo muoversi nel campo, escludendo ovviamente i portieri che rimangono fermi. Ecco allora come mai, secondo questo libro intitolato la scienza nel pallone, i giocatori di calcio in campo sono proprio 11!