CONDIVIDI

Tragedia in via Rialto ad Udine, un uomo ha prima sparato alla moglie e dopo si è sucidato.

Attimi di panico questa mattina in via Rialto (Udine) quando i residenti sono stati allertati dall’inizio di una sparatoria. Poco dopo si è scoperto che l’uomo armato non avrebbe rappresentato un pericolo per i passanti, poiché il suo obbiettivo era quello di commettere un omicidio-suicidio. Poco dopo le 10:00 Giuliano Cattaruzzi ha sparato alla moglie Donatella Briosi, quindi si è suicidato. Secondo le prime indiscrezioni la motivazione che ha indotto l’uomo a compiere il folle gesto è stata la trattativa per la vendita di una casa intestata ad entrambi: pare infatti che i due fossero separati da tempo e che stessero affrontando insieme la vendita della casa in cui avevano vissuto insieme.

Tragedia Udine, marito spara alla moglie: il racconto del testimone

Secondo quanto raccontato da uno degli esercenti della zona, il panico non sarebbe stato scatenato dai colpi di arma da fuoco, praticamente non avvertiti in strada, ma dalla reazione di una coppia e del figlio di 17 anni che, appena entrati nel palazzo in cui è stato commesso il crimine, hanno visto Giuliano Cattaruzzi che sparava alla moglie i colpi e sono fuggiti in strada urlando che un uomo stava sparando ad una donna.

Pochi minuti dopo la fuga della famiglia dall’androne del palazzo, sono giunti sul luogo dell’omicidio i Carabinieri forniti di giubbotto anti proiettile. In rapida sequenza sono arrivati anche i rinforzi dei carabinieri, una pattuglia della Polizia e un’auto medica. Al momento non ci sono ulteriori dettagli sull’accaduto, sulla scena del delitto sono presenti numerosi curiosi che cercano di capire cosa sia successo e se conoscono le persone coinvolte nella tragedia.