CONDIVIDI

traffico autostrade estate 2018

Le previsioni del traffico sulle autostrade italiane per l’estate 2018

Con l’arrivo dell’estate è tempo di pianificare le proprie vacanze. Qualsiasi sia il mezzo che sceglierete per raggiungere la vostra meta sappiate che potreste ritrovarvi a fare lunghe code. A meno che non consultiate il calendario sulle previsioni del traffico evitando così i giorni di maggiore concentrazione. In ogni caso che sia all’aeroporto ai controlli di sicurezza o alla biglietteria della stazione o per salire sul traghetto o ancor peggio in autostrada vi accorgerete che i vacanzieri sono davvero tanti!

Se partite con l’automobile avete il vantaggio di poter autonomamente programmare il vostro orario di partenza. E’ la cosiddetta ‘partenza intelligente’, ovvero evitare di mettersi in viaggio nei giorni e negli orari in cui lo fa la maggior parte delle persone. Ad esempio all’alba o la sera. Ma partenza intelligente non è solo questo: è anche controllare la propria auto (gonfiaggio delle ruote, verifica del sistema frenante, verifica dei livelli di acqua e olio); sistemare bene i bagagli; mettersi alla guida in maniera ottimale, ossia senza aver bevuto alcol, idratati d’acqua e dopo un pasto leggero.

Leggi anche ->Le 5 cose da fare prima di partire in auto

Essenziale poi consultare il traffico in tempo reale tramite i siti di CCISS e Autostrade per l’Italia  o chiamando il call center per conoscere anche la presenza di eventuali cantieri, deviazioni o chiusure. Poi una volta in auto collegarsi ad Isoradio o Radio Italia per avere news in tempo reale.

Leggi anche ->Nuovi tutor in autostrada: dove sono

Previsioni traffico luglio, agosto, settembre 2018

I mesi più intensi per il traffico in autostrada saranno ovviamente quelli di luglio e agosto verso le località di mare e settembre per il rientro verso le grandi città. Come ogni anno Autostrade per l’Italia ha stilato il calendario di quelli che saranno i giorni di più intenso traffico sulla rete autostradale italiana.

A luglio non sono previsti giorni da bollino nero, ovvero quelli di massima concentrazione di traffico, ma ci saranno quattro giorni di traffico critico per chi si sposterà verso il mare. Agosto sarà il mese peggiore per mettersi alla guida: due giornate da bollino nero e 8 da bollino rosso, ossia traffico critico. D’altronde agosto è il mese più intenso per chi si sposta verso la località di vacanze e per chi rientra. Settembre sarà intenso per chi torna in città.

Qui trovate il calendario completo giorno per giorno delle previsioni sul traffico autostradale per l’estate 2018.

Previsioni traffico giugno 2018

Con l’arrivo del caldo aumenta subito il traffico durante il weekend dei vacanzieri che vogliono fuggire per qualche giorno dalla canicola cittadina. Per tutti i fine settimana di giugno si prevede quindi un traffico sostenuto il venerdì pomeriggio in uscita dalle grandi città e la domenica pomeriggio in entrata.

Ricordiamo che la domenica dalle 7 alle 22 è vietato il traffico ai mezzi pesanti sull’intera rete autostradale.

L‘ultimo fine settimana di giugno sarà quello con il traffico più intenso di tutto il mese. Ai vacanzieri del weekend si aggiungeranno infatti quelli che andranno in vacanza per una o più settimane a partire dal 1 di luglio. Su tutta la rete autostradale si prevedono quindi per il weekend del 29-30 giugno rallentamenti a partire da venerdì pomeriggio a domenica 1 luglio. A Roma complice la festività del 29 giugno il traffico in uscita inizierà già da giovedì 28 giugno.

Per il weekend dell’8-10 giugno il traffico sarà sostenuto da venerdì pomeriggio verso le località balneari della Riviera Romagnola, verso la Liguria, la Versilia, verso le località marittime del litorale laziale e di quello campano, ma anche verso i laghi di Toscana e Umbria. Stessa situazione anche sabato mattina e domenica anche in direzione delle città d’arte: Roma, Napoli, Firenze e Bologna.

Le autostrade più interessate dal traffico sono quelle lombarde e piemontesi verso i laghi e in direzione mare le autostrade liguri, romagnole, toscane, laziali e le aeree campane di Amalfi e dei Campi Flegrei.

Da domenica 10 giugno nel tardo pomeriggio inizieranno i rientri in città con maggiori concentrazioni sulla dorsale adriatica, quella tirrenica e appenninica e sulle zone liguri della riviera di ponente e levante.