CONDIVIDI
(Websource/Archivio)

A Cagliari una donna è stata trovata morta all’interno del suo appartamento, al momento non ci sono ipotesi sulle cause della sua morte che rimane un mistero.

Tragedia nel rione storico di Villanova a Cagliari, una donna è stata trovata priva di vita all’interno del suo appartamento in via San Saturnino. Ad accorgersi della tragedia sono stati i vicini di casa, i quali, insospettiti dalla presenza di gocce di sangue sugli scalini del palazzo, hanno seguito la scia e trovato la porte di casa della donna aperta ed il corpo privo di vita della donna. Immediata la richiesta di soccorsi, purtroppo però all’arrivo dei medici la donna era già morta e questi ne hanno semplicemente potuto constatare il decesso. A questo punto tutta la strada in cui si trova il palazzo è stata recintata dalle forze dell’ordine al fine di permettere agli investigatori di esaminare in tutta serenità la scena ed evitare che qualcuno potesse passare ed eliminare involontariamente delle tracce utili alle indagini.

Cagliari, donna morta a Villanova: scartata l’ipotesi di un omicidio

Data la presenza di sangue sugli scalini di casa la prima ipotesi è stata quella di una morte violenta, causata, magari, da un’aggressione a scopo di rapina o da ragioni passionali. Quando però gli agenti del Ris (Reparto scientifico dei Carabinieri) hanno ispezionato la scena della morte hanno escluso che si possa essere trattato di una morte per violenta: le tracce di sangue trovate sulle scale ed all’interno dell’appartamento non corrispondono con quelle di un’eventuale aggressione.

La prima ipotesi è che la donna sia morta per un’emorragia, anche se al momento non è chiaro cosa possa avergliela causata. Per stabilire la causa della morte, quindi, il corpo della donna verrà portato in obitorio dove, se il pm accetterà la richiesta degli investigatori, verrà effettuata un’autopsia per stabilire la causa dell’emorragia e della successiva morte.