CONDIVIDI
vulcano kilauea
Vulcano Kilauea, Isole Hawaii (Mario Tama/Getty Images)

Esplode il vulcano Kilauea: paura alle Isole Hawaii. In cielo una colonna di fumo e cenere alta più di 9 chilometri.

Terrore alle Hawaii, ieri, giovedì 17 maggio è esploso sull’isola principale di Big Island il vulcano Kilauea, che da inizio mese aveva iniziato ad eruttare, scatenando anche un violento terremoto di magnitudo 6.9.

La caratteristica e pericolosità del vulcano è dovuta alla lava che fuoriesce dalle fratture nel terreno, con vere e proprie fontane di fuoco che sono fuoriuscite da strade e foreste e con il magma incandescente che ha travolto tutto quello che ha incontrato sulla sua strada: automobili, case ecc…

Una situazione molto pericolosa che ha obbligato all’evacuazione migliaia di persone residenti nelle zone in prossimità del vulcano. Evacuazione decisa per salvare le persone dalla lava, ma anche dai gas tossici, come il diossido di zolfo.

Alle Hawaii esplode il vulcano Kilauea

Nelle ultime ore una devastante esplosione si è verificata sulla cima del vulcano Kilauea, provocando un’altissima colonna di fumo e cenere, fino a 9 chilometri.

Esplosione del Kilauea (USGS via Getty Images)

La violenta esplosione ha scagliato grossi massi in aria. L’esplosione del vulcano, inoltre, ha provocato un terremoto di magnitudo 4.4. Le scosse di terremoto hanno investito un territorio già provato dall’eruzione, causando danni alle strade e agli edifici.

L’esplosione di Kilauea è avvenuta dopo due settimane di intensa attività del vulcano e dopo l’apertura di oltre 12 crepe lungo il versante orientale del cratere, che continua ad eruttare lava nell’area circostante.

L’esplosione ha distrutto 26 casi e diversi edifici. Il vulcano è compreso all’interno dell’Hawaii Volcanoes National Park che era stato chiuso già in via precauzionale lo scorso 11 maggio.

Nonostante la portata devastante dell’esplosione del vulcano, secondo gli esperti non dovrebbe avere conseguenze mortali, purché i residenti stiano lontano dal Parco Nazionale.

Il rischio maggiore, tuttavia si ha nei pressi dal cratere del vulcano, dal quale vengono sparate come proiettili delle rocce che potrebbero raggiungere le dimensioni di frigoriferi, fanno sapere gli esperti.

L’Hawaiian Volcano Observatory ha avvertito che “in qualsiasi momento, l’attività potrebbe nuovamente diventare più esplosiva, con aumento di intensità della produzione di cenere e di proiettili”. Sulla zona del vulcano è stata mantenuta l’allerta rossa per l’aviazione, ovvero non è consentito alcun traffico aereo.

Il vulcano Kilauea è uno dei più attivi al mondo, in costante eruzione dal 1983.