CONDIVIDI

disneyland-sicilia-italia-parco-divertimenti-termini-imerese

Il parco divertimenti Disneyland in Sicilia? La regione apre il dialogo con i vertici della Walt Disney.

VIDEO NEWSLETTER

Disneyland, il più grande parco divertimenti del mondo arriva in Italia e, più precisamente in Sicilia? È presto per dire che accadrà ufficialmente e sono solo ipotesi, ma già nel 2013 il vice presidente di Disney Media, Jay Visconti, aveva dichiarato alla Regione Sicilia, l’interesse e la volontà di organizzare un incontro per parlare dell’ipotesi di aprire un parco divertimenti targato Disney a Termini Imerese, per un costo di circa 750 milioni di euro. Così riporta Repubblica.it e, la porta, è ancora aperta.

Il dialogo si era però interrotto diversi anni fa per una serie di incomprensioni con gli impiegati e gli assessori dell’epoca. Il sogno di Disneyland a Termini Imerese si era quindi distrutto, ma ora per che ci sia spazio per ricominciare a dialogare in merito a questa ipotesi. È quanto è emerso dall’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao che durante un incontro con l’agenzia stampa siciliana Italpress avrebbe dichiarato di essere in contatto con i vertici della Walt Disney per ricominciare a parlare dell’ipotesi Disneyland in Sicilia.

disneyland-sicilia-italia-parco-divertimenti-termini-imerese

Pare infatti che l’assessore a inizio maggio si incontrerà con i responsabili di Disneyland per dare ampia e totale disponibilità della Regione sulla costruzione a Termini Imerese del parco Disneyland in Sicilia. La notizia ha scatenato la gioia non solo dei locali e degli italiani che potrebbero veder realizzato uno dei più importanti parchi divertimento del mondo a pochi passi da casa, ma anche del sindaco di Termini Imerese Francesco Giunta, pronto e disponibile per un lavoro di gruppo coordinato e in direzione di una crescita non solo della Sicilia, ma di tutta l’Italia.

Avere Disneyland in Sicilia, a Termini Imerese porterebbe un aumento dei turisti e degli introiti economici per il nostro paese veramente notevoli. Senza contare che, sicuramente le misure di sicurezza dovrebbero essere molto alte, ma la nostra Isola più grande e bella diventerebbe un focus di attrazioni per i visitatori di tutto il mondo.