CONDIVIDI
sciopero trasporti in francia
Sciopero trasporti in Francia, treni fermi a Parigi (CHRISTOPHE ARCHAMBAULT/AFP/Getty Images)

Sciopero trasporti in Francia: si fermano treni e aerei, è caos. Cosa sta succedendo e cosa succederà nei prossimi mesi.

Il mese di aprile, terminate le vacanze di Pasqua, inizia in Francia con una gigantesca mobilitazione dei lavoratori del settore ferroviario che annunciano un lungo periodo di scioperi costanti da qui fino alla fine di giugno. Una mobilitazione contro la riforma del settore che ricorda gli scioperi del 1995 che bloccarono il Paese, con i lavoratori che la spuntarono.

Questa volta, i lavoratori del trasporto ferroviario scioperano contro la riforma della società ferroviaria nazionale francese Sncf (Société Nationale des Chemins de fer Français), che il presidente Emmanuel Macron vuole cambiare radicalmente. Con la riforma si vuole ridurre prima di tutto il debito mostruoso della società, di 46,6 miliardi di euro, rendendo la sosietà più efficiente, si vuole aprire alla concorrenza, mettendo fine ad uno degli ultimi monopoli in Europa, si vuole quotare la società in borsa, quindi liberalizzarla. Una prospettiva che non piace affatto ai sindacati, soprattutto perché verrà meno lo statuto speciale per i nuovi assunti, da qui la decisione di indire uno sciopero che durerà oltre tre mesi, con astensioni dal lavoro due giorni a settimana dal 3 aprile fino alla fine di giugno. Per un totale di 36 giorni in tre mesi.

Sciopero trasporti in Francia: si fermano i treni

Lo sciopero dei ferrovieri francesi è stato indetto per oggi, martedì 3 aprile, e domani, mercoledì 4 aprile. Ha la durata di 48 ore e sta già causando pesanti disagi in Francia, ma anche nei collegamenti con l’Europa. Il servizio del trasporto ferroviario, infatti, è interrotto sia all’interno della Francia che tra la Francia e l’Europa.

La Sncf alla vigilia dello sciopero aveva annunciato che saranno operativi solo il 15% dei treni ad alta velocità e il 25% dei treni regionali. Inoltre saranno operativi solo uno su tre treni tra Francia e Germania e il 75% dei treni Eurostar tra Parigi e Londra.

I lavoratori ferroviari sciopereranno due giorni ogni settimana fino alla fine di giugno, contro la riforma del governo. Lo sciopero è stato proclamato da quattro sindacati.

Oggi, intanto è il primo giorno di passione dello sciopero del settore ferroviario, con gli inevitabili disagi in tutta la Francia.

Il trasporto ferroviario nei giorni di sciopero funzionerà in questo modo:

  • un solo treno ad alta velocità Tgv su otto,
  • un solo treno regionale su cinque,
  • tre Eurostar su quattro verso Londra e Bruxelles.

Dovrebbero invece essere regolari i treni Thalys verso Belgio e Olanda, mentre non circoleranno i treni verso Italia, Spagna e Svizzera.

L’elenco dei treni disponibili sarà pubblicato sul sito web della Sncf e sulla relativa app per smartphone.

Comprensibilmente, la situazione in Francia è caotica, soprattutto a Parigi, dove alla Gare de Lyon si è assistito a scene di panico, con passeggeri che hanno preso d’assalto i treni e gente finita sui binari a causa della folla strabordante sulle banchine. Lo sciopero dei treni ha avuto effetto immediato sul traffico, con migliaia di persone che hanno preso l’auto per andare al lavoro, creando oltre 400 km di ingorghi intorno alla capitale.

Sciopero lavoratori Air France

Allo sciopero dei lavoratori delle ferrovie francesi si aggiunge anche quello dei lavoratori di Air France, andando a complicare ancora di più la situazione dei trasporti in Francia. I dipendenti di Air France, piloti, assistenti di volo e personale di terra, chiedono un aumento del 6% degli stipendi, ritenendo insufficiente la politica salariale dell’azienda, tenendo conto anche dei risultati del 2017.

I lavoratori Air France scioperano oggi, martedì 3 aprile, poi si fermeranno sabato 7, martedì 10 e mercoledì 11 aprile 2018.

La compagnia aerea assicura circa il 75% dei voli, precisamente

  • il 70% dei voli a lunga percorrenza,
  • il 67% di quelli a media percorrenza da e per Parigi Charles de Gaulle,
  • l’85% dei voli a breve percorrenza, da e per Parigi Orly e le province francesi.

Le informazioni sugli scioperi sul sito web di Air France.

Infine, in Francia scioperano oggi anche i lavoratori addetti ai rifiuti e alla pulizia delle strade e alcuni lavoratori del settore dell’energia.

Sciopero dei trasporti in Francia

A cura di Valeria Bellagamba