CONDIVIDI
autostrade chiuse
Nevicata in strada (iStock)

Autostrade chiuse di nuovo per neve e ghiaccio. Ancora disagi e autostrade chiuse al nord per il fenomeno della pioggia gelata, o gelicidio. La situazione aggiornata.

L’ondata di gelo siberiano portata da Buran (o Burian) che nei giorni scorsi ha travolto l’Italia, colpendo soprattutto il Centro e le regioni adriatiche con abbondanti nevicate in pianura e sulla costa, ma portando la neve anche a Napoli e Roma e sulla Sardegna, ha ormai lasciato la Penisola. Al suo posto sono arrivate le più miti e umide correnti atlantiche, ma che nello scontro con l’aria gelida siberiana hanno portato neve e soprattutto ghiaccio al Nord Italia. Se molta della neve caduta nei giorni scorsi si è sciolta e la nuova non ha creato particolari accumuli, quello che preoccupa ora sono il ghiaccio e gelate sulle strade.

Con le nuove perturbazioni, infatti, è arrivato il fenomeno del gelicidio, ovvero della pioggia che congela quando tocca il suolo, a causa delle basse temperature, creando pericolose lastre di ghiaccio sul manto stradale. Per questo motivo nella giornata di ieri, venerdì 2 marzo, diversi tratti autostradali al Nord sono stati chiusi in mattinata, così come sospensioni al traffico ferroviario sono state disposte sulle tratte della Liguria.

Nel corso della giornata le autostrade sono state riaperte, questa mattina, tuttavia, il problema del gelicidio si è manifestato di nuovo, anche se su diverse tratte autostradali. Ecco gli ultimi aggiornamenti.

Autostrade chiuse ancora per neve e ghiaccio

Il fenomeno del gelicidio o pioggia gelata è molto pericoloso per la circolazione stradale, perché rende il transito estremamente scivoloso e purtroppo, come ha spiegato la società Autostrade per l’Italia, non può essere contrastato con il solo spargimento di sale sul manto stradale. Quindi, la chiusura dell’autostrada è “l’unico provvedimento atto a garanzia della sicurezza e viene attuata con le modalità e nei tempi previsti dai piani neve vigenti”.

Nella mattina di sabato 3 marzo è stata nuovamente chiusa l’autostrada del Sole A1, questa volta nel tratto compreso tra l’inizio della complanare di Piacenza e Terre di Canossa, nella provincia di Parma, verso Bologna. Questo tratto è stato riaperto alle 10.30. Autostrade per l’Italia raccomanda comunque prudenza alla guida, segnalando deboli nevicate sulla A1, nei tratti compresi tra Milano e complanare di Piacenza e tra Parma e Reggio Emilia. Nevica anche tra Bologna e Firenze,

Ancora critica, invece, la situazione tra Liguria e Piemonte, con la chiusura in provincia di Alessandria dell’autostrada A26 Genova-Gravellona Toce, tra gli svincoli per la A21 Torino-Piacenza e la A10 Genova-Ventimiglia. Prima della chiusura dell’autostrada, al km 37, si è verificato un incidente a causa di una lastra di ghiaccio che si è formata su un viadotto, per fortuna senza gravi conseguenze né feriti.

La situazione meteo sulle autostrade italiane. Si segnalano intese nevicate sull’A26 Genova Voltri-Gravellona Toce tra la diramazione A7 Milano-Genova e Casale Monferrato Sud e sull’intero tratto della Diramazione Predosa-Bettole. Per le prossime ore sono previste deboli nevicate senza accumulo su alcuni settori di A23 Palmanova-Tarvisio e A27 Venezia-Belluno; nella mattinata di oggi attese nuove nevicate su A7 Serravalle-Genova, A8 Milano-Varese e A1 Milano-Napoli. Piove invece sull’autostrada adriatica A14 tra Romagna e Marche e in Puglia.

Nella giornata di oggi, sabato 3 marzo, nevicherà ancora sul Nord-Ovest dell’Italia, anche in pianura e più diffusamente sulle Alpi occidentali, su Piemonte centro meridionale, sui rilievi liguri e tra Lombardia ed Emilia Romagna. Il Centro Italia e la Sardegna saranno interessati da piogge e rovesci. Cielo nuvoloso al Sud con piogge sparse e poi temporali locali su Campania, Basilicata occidentale e Calabria tirrenica.