CONDIVIDI

Ecco la super nonna di 93 anni parte come volontaria per il Kenya: “Serve un pizzico di incoscienza per vivere e non sopravvivere”
Sono le sue parole riportate dalla nipote Elisa attraverso un post su Facebook con due foto che nel giro di poche ore, inaspettatamente, riscuote un enorme successo da parte di migliaia di persone che tra lo stupore e l’ammirazione, mettono il loro “mi piace” e iniziano a condividerlo fino a farlo diventare virale.  E ora  la nonna sprint  è diventata un personaggio dei social. Tra tante notizie spazzatura e negative succedono ancora cose belle che ci sorprendono e mettono di buon umore. Tutto grazie al post della nipote che dopo aver ricevuto dalla mamma le foto della nonna all’aeroporto con la sua valigia rossa e il bastone in partenza per un viaggio di tre settimane per aiutare i bimbi di un orfanotrofio, ha pensato di pubblicarle per esprimere tutta la sua ammirazione e stima per sua nonna.  Ma mai avrebbe immaginato un tale clamore.

Elisa sua nonna Kenya

Eccolo

“Questa è la mia nonna Irma – scrive Elisa  –  una giovanotta di 93 anni, che stanotte è partita per il Kenya. Non in un villaggio turistico, servita e riverita, ma per andare in un villaggio di bambini, in un orfanotrofio. Ve la mostro perché credo che tutti noi dovremmo conservare sempre un pizzico di incoscienza per vivere e non per sopravvivere. Guardatela… ma chi la ferma? Io la amo”.

Ma chi è questa nonna, ultranovantenne, animata da tanto ardore?

Si chiama Irma vive a Noventana Vicentina. La vita non le ha risparmiato sofferenze e fatiche. A soli 26 anni è rimasta vedova con tre figli e poi ha perso una figlia.
Super Nonna kenya VolontariatoMa nonostante ciò non si è mai arresa davanti a niente e ripete convinta che per assaporare in pienezza la vita, a qualsiasi età, ci voglia un pizzico di incoscienza e tanta generosità.  Ha una forza d’animo straordinario. Ha sempre amato vivere e non si è mai data per vinta. Ha dedicato la sua esistenza ad aiutare chi le stava vicino. Per la famiglia  è sempre stata un grande esempio, per come è stata capace di uscire da situazioni davvero dolorose e complesse, e motivo per non farsi prendere dello scoraggiamento nelle difficoltà.

Questa nonna dal grande cuore ha deciso  di partire per l’Africa, e ha convinto la figlia, mamma di Elisa, a partire con lei, per aiutare una coppia di amici di Vicenza, marito e moglie, che si reca ogni anno per un mese in un orfanotrofio del Kenya, fondato da un missionario veneto. Lei si dedica ai bambini mentre lui fa piccoli lavori di manutenzione. Nonna Irma che li ha sempre sostenuti con delle offerte,  per sostenere le attività dell’istituto, perché ha massima stima del missionario che lo gestisce.

Da tempo desiderava però entrare in contatto diretto con quei bambini. Sa fare anche tanti lavoretti manuali, in particolare costruisce scatole e ha detto proprio che le sarebbe piaciuto insegnare loro a fare questo.

 

Sarebbe già partita un anno fa ma il viaggio è stato invece rimandato a causa di un problema di salute, addirittura non di lei ma della figlia, sennò sarebbe partita molto prima. Da non crederci.

La nipote conoscendola è pronta a scommettere che potrebbe anche decidere di rinviare il rientro, previsto tra tre settimane. La nonna le ha detto che le sarebbe piaciuto anche vedere il mare dell’Africa. E di sicuro  troverà il modo di farlo.

Ecco il link originario su fb: https://www.facebook.com/elisa.coltro.1/posts/909244732582250?pnref=story