CONDIVIDI
aereo-ghiaccio-delta
iStock

Se in queste ore, in Italia, le condizioni meteo sono tragiche per colpa di Burian, il vento della Siberia che sta travolgendo il nostro paese, anche dall’altra parte dell’Oceano la situazione meteorologica non è delle migliori. Un aereo della Delta Airlines carico di passeggeri si trovava nall’aeroporto di Kansas City quando ha subito un ritardo di circa 12 ore per una tempesta di ghiaccio tremenda e violentissima. Il volo, secondo i rapporti locali, è stato cancellato, ma a quanto pare, nel mentre, i passeggeri sono stati bloccati a bordo.

Un testimone avrebbe infatti raccontato di essere salito in aereo alle 6:30 del mattino per poi esserne uscito alle 18. Un’altra donna pare che abbia ricevuto 100 dollari come buono per il disturbo e su Twitter i cinguettii contro la compagnia sono stati molto forti: “La grossolana incompetenza sfida ogni logica”.

Allo stesso tempo un titolare di Delta Airlines ha dichiarato che “la quantità di ghiacchio sugli aerei ha costretto a prolungare di molto tempo la procedura di scongelamento del velivolo”. Si sa, infatti, che gli aerei devono essere sbrinati prima di partire con un fluido speciale per garantire la sicurezza dei passeggeri.

Ci sono però delle cose che non tornano su come è andata veramente la storia del ritardo del volo Delta in quanto un passeggero avrebbe dichiarato su Twitter che il volo alla fine non sarebbe partito perchè per via delle operazioni di sbrinaggio l’orario di lavoro del personale di bordo era arrivato a conclusione e quindi l’aereo non poteva più partire.

Inoltre, ciò che fa strano, è anche il fatto che tra la Delta e la American Airlines c’è un accordo per cui, a causa delle tempeste invernali, se un aereo di una delle due compagnie non può partire, i passeggeri possono essere scambiati e fatti salire su altri aerei.

Allo stesso tempo, altri passeggeri, dichiarano che il volo Delta abbia effettuato diversi viaggi da e per il gate al fine di far scendere i passeggeri in sicurezza piccoli gruppi alla volta.

Una cosa però è certa, le compagnie aeree che violano il regolamento per cui un aereo può avere un massimo di tre o quattro ore di ritardo, sono costrette a pagare multe fino a 27mila dollari a passeggero.