CONDIVIDI
iStock

Il Legatum Institut ha stilato una classifica dei paesi più prosperi del mondo e, l’istituto, ha scoperto che è la Norvegia il paese più ricco e felice del mondo. Per valutare il benessere di singoli stati il Legatum Institut ha preso in esame non solo l’economia, ma tantissime altre variabili come il Pil, la diffusione di internet, l’ambiente, l’educazione, la sicurezza, l’ambiente… Intrecciando tutti questi fattori è nata questa classifica che mette in ordine ben 149 paesi e la Norvegia ha riconquistato la vetta della classifica. Chi invece si trova all’ultimo posto è lo Yemen. Tra tutti questi 149 paesi c’è anche l’Italia ovviamente, che però si piazza in una zona media ossia al trentesimo posto. Sopra c’è il Costa Rica, a seguire invece Cipro.

La top 10 dei Paesi più ricchi del mondo

Ma vediamo insieme i primi 10 paesi in vetta alla classifica dei paesi più prosperi

  1. Norvegia: il motivo per cui questa nazione è al primo posto in classifica è semplice: la qualità della governance, l’economia e l’ambiente sono i fattori che hanno riportato in testa la Norvegia dopo che l’anno scorso si era vista soffiare il primo posto dalla Nuova Zelanda.
  2. Nuova Zelanda: medaglia d’argento in questo 2018 per la Nuova Zelanda che si aggiudica questa posizione soprattutto grazie alle voci Libertà Personale e Capitale Sociale.
  3. Finlandia: questa nazione, da sempre, è considerata tra le più sicure, felici e libere del mondo. Così, anche se non è al primo posto si aggiudica la terza posizione.
  4. Svizzera: non è merito del cioccolato, ma grazie agli indicatori di salute, istruzione e capitale sociale la quarta posizione tra i paesi più prosperi del mondo non gliela leva nessuno.
  5. Svezia: nel 2018 fa un salto in avanti di tre posizioni rispeto al passato grazie a dei miglioramenti nell’economia e nella governance. Male però il capitale sociale.
  6. Paesi Bassi: grazie all’ambiente e alla sicurezza che migliorano di anno in anno, i Paesi Bassi stanno lentamente scalando la classifica.
  7. Danimarca: se nel 2006 la Danimarca era al vertice della classifica ora è stata superata da altre nazioni, ma resta comunque nella top 10!
  8. Canada: per colpa dell’indicatore della “Salute”, il Canada sta perdendo posizioni, a tenere comunque questa nazione nella top 5 ci pensa la categoria Libertà Personale.
  9. Australia: scende l’Australia al nono posto dopo aver visto quasi il podio lo scorso anno quando si piazzò al sesto posto. Tuttavia migliora le performance nella categoria ambiente.
  10. Regno Unito: alla fine di questa top 10 troviamo il Regno Unito che da otto anni si mantiene saldo in questa posizione.