CONDIVIDI

Due nuove scosse sono state registrate questa mattina nel centro Italia, in provincia di Macerata (uno dei centri colpiti dal terrificante terremoto dell’estate del 2016). Secondo quanto riportato dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) si tratta comunque di due scosse lievi che non hanno causato danni a cose o persone. Ciò nonostante i due sismi hanno allertato gli abitanti della zona che sono scesi per strada per paura che si ripetesse quanto vissuto un anno e mezzo fa.

La prima scossa è stata rilevata alle 6:21 con epicentro a Fiordimonte, magnitudo 2.4 sulla scala Richter e un ipocentro localizzato a profondità 10 chilometri. La seconda scossa si è verificata circa un’ora dopo la prima, alle 7:48, questa volta a Castelsantangelo sul Nera (sempre in provincia di Macerata) con una magnitudo pari a 2.2 ed un ipocentro localizzato a 9 chilometri di profondità.