CONDIVIDI
libreria lello
Copyright of Selena Marvaldi

Se siete amanti dei libri e vi trovate in vacanza a Oporto, in Portogallo, una meta che non sicuramente non potete perdervi è la libreria Lello e Irmao, una tappa veramente fondamentale per chi passa dalla città portoghese ed è appassionato di cultura. Ma non solo, gli appassionati di Harry Potter qui troveranno veramente un tesoro!

Dove si trova la libreria Lello & Irmao

Vediamo perchè: ci troviamo in Rua Das Carmelitas proprio nel cuore della città di Oporto e la libreria Lello è una delle più belle al mondo. La facciata della libreria, già dall’esterno, ha un non so che di speciale perché è mix tra stile neogotico e Liberty. Alla destra della facciata troviamo un dipinto che rappresenta l’antropologia e la scienza; mentre alla sinistra un dipinto allegorico che riguarda invece l’arte e la cultura.

iStock

Libreria Lello: lo scalone di Harry Potter

Appena si entra nella libreria Lello non si può non notare l’enorme Scalone centrale che è anche il punto di massima attrazione della libreria. La scala in legno con i gradini rossi porta verso la parte superiore della libreria. Questa meravigliosa libreria fu costruita nel 1869 da Francesco Xavier Estevez, ma fu nel 1906,il 13 gennaio, che venne inaugurata dai fratelli Lello, con il nome attuale, insieme ai principali intellettuali lettori e scrittori portoghesi.

Perché in questa libreria è legata a doppio filo alla saga di Harry Potter? Semplice perché le scale della famosa scuola di magia di Hogwarts e la libreria in Diagon Alley pare che siano proprio state ispirate dalla libreria Lello di Oporto. Infatti la scrittrice JK Rowling si recava spesso qui e frequentava la libreria quando viveva e insegnava inglese a Oporto negli anni 90.

Libreria Lello, Porto: biglietto e prezzi

Per entrare a visitare la libreria Lello c’è un biglietto di €4 che però si trasforma poi in uno sconto della stessa cifra se si è acquistato un libro. L’attuale proprietario della libreria José Manuel Lello ha dichiarato che l’aumento del flusso turistico è legato alla scelta di far pagare il biglietto e al bisogno di trasformare i visitatori in possibili acquirenti perché ogni giorno tantissime persone entravano, guardavano e andavano via senza acquistare un libro facendo venire così meno alla funzione principale di quella che è comunque una libreria e si basava fondamentalmente solo sulla vendita di libri. Ora con questo modico biglietto che, vi assicuriamo, merita, potrete visitare questo splendido luogo.