CONDIVIDI
sciame sismico italia
iStock

Ancora una volta il Centro Italia è stato svegliato da delle scosse di terremoto: 10 in totale che hanno colpito tutto il centro Italia. Un incubo che continua a tornare, di notte, e a popolare gli incubi dei cittadini che hanno già subito questa tragedia in passato e, ancora oggi, molti di loro vivono nelle casette prefabbricate perchè tutto ciò che avevano è andato distrutto.

Scosse di terremoto: le due più forti ad Amatrice

Questa notte, intorno all’una, sono state registrate così dieci scosse di terremoto di cui due anche particolarmente forti di magnitudo 2.6 e 2.7 tra Arquata del Tronto e Amatrice, in pieno centro Italia. L’epicentro è stato registrato proprio a 9 chilometri da Amatrice. Uno sciame sismico che si protrae da giorni visto che già nel giorno di Santo Stefano una scossa di terremoto ha fatto tremare la città di Norcia. Fortunatamente, come riporta l’Ingv non sono stati registrati danni a cose o persone, ma la paura per le persone che vivono in questi luoghi è ancora molto alta.

Terremoto centro Italia: scoppia la polemica sulle casette

Intanto infuria la polemica per via delle casette che, avendo il tetto piatto non sono state studiate e pensate per la neve che invece in questi giorni sta cadendo un po’ ovunque in Italia: mancano di pendenza e i cittadini hanno paura che ci possano essere dei danni strutturali. Inoltre in diversi Comuni le casette, “soluzioni abitative di emergenza” SAE, sono totalmente inutilizzabili, al punto tale che molti Sindaci hanno deciso di non consegnarle nemmeno ai cittadini in quanto costituiscono una vera e propria beffa. Pare che siano sporche, difettose e ancora piene di terra e materiali di risulta: come se non fossero ancora finite insomma. Questa situazione, come riporta Today.it sembra che interessi soprattutto le zone di San Cassiano, Castelsantangelo Visso e Caldarola.

Cosa fare in caso di terremoto

Più volte purtroppo ci siamo trovati nella situazione di ricordarvi cosa fare in caso di terremoto. Ci sono delle regole da seguire, come aspettare la fine della scossa prima di muoversi, non prendere gli ascensori, cercare riparo sotto tavoli o stipiti delle porte e muri portanti. Per sapere tutto ciò che serve leggi qui: