CONDIVIDI
roma neve
Roma innevata nel 2012 (GettyImages)

La Tempesta invernale annunciata dagli esperti è arrivata sull’Italia. E mentre al Nord sulle Alpi e sui rilievi cade abbondante la neve, il Centro, specie le regioni tirreniche, e buona parte del Sud sono sotto fiumi d’acqua. A ciò si aggiunge il calo termico: le temperature infatti stanno vertiginosamente scendendo.

L’Alta Pressione che aveva reso Natale piacevole e caldo è stata spazzata via da questa ondata di Bassa Pressione che ha conquistato tutta la Penisola e resterà presente per un paio di giorni, per poi lasciarci – fortunatamente – all’asciutto per Capodanno.

Particolare attenzione è posta su quello che succederà domani al Centro Italia. Infatti alle piogge si uniranno i venti freddi che faranno calare ulteriormente le temperature portando la quota neve a soli 200/300 metri. Se il termometro dovesse calare vertiginosamente anche a Roma non è esclusa una veloce nevicata sulla Capitale.

Pioggia e neve: il meteo nel dettaglio

Per la giornata di oggi 27 dicembre al Nord pioverà ovunque con temporali molto intensi sul Triveneto e la Liguria. La neve cadrà abbondante dai 500 metri, ma in serata la quota scenderà ancora con alte probabilità di nevicate anche in pianura. Al centro piogge e nubifragi sul Lazio e la Toscana. Tanta neve sugli Appennini centrali da quota 1000. Al Sud temporali su Campania, Abruzzo e Molise, piogge più leggere e sporadiche sul resto del meridione.

Per domani giovedì 28 dicembre sono previsti l’arrivo di venti freddi di Ponente e Maestrale che faranno scendere sensibilmente le temperature. Il tempo migliora però al Nord Ovest dove il cielo sarà più soleggiato, mentre molto coperto con piogge al Nord Est, ma via via più asciutto. Nevicate a quota 300/400 metri. Al Centro insiste il maltempo con temporali molto intensi su Lazio e Toscana, nevicate a quota 300 metri, molto probabili nei rilievi intorno a Roma. Al Sud nubifragi sulla Campania e sul versante tirrenico della Calabria. Neve a quota 500 metri.

Venerdì 29 i forti venti di Maestrale continuano a soffiare e mandano via la Bassa Pressione. Asciutto e soleggiato ovunque con qualche residua pioggia su Abruzzo, Molise e Sicilia tirrenica.

Le temperature scenderanno abbondantemente sotto lo zero al Nord (- 8 di minima a Torino, – 5 a Milano, – 3 a Bologna), intorno allo zero al Centro (- 2 a Perugia, 0 a Firenze, 2 a Roma); poco di più al Sud (Napoli 5, Bari e Catanzaro 3) ad eccezione de L’Aquila – 8 e Campobasso – 3. Decisamente più piacevole a Palermo con 10 gradi di minima e 14 di massima.