CONDIVIDI

Natale 2017 sta arrivando, ma che tempo dobbiamo aspettarci? La gelida irruzione artica che ci ha fatto battere i denti in questi giorni ci ha lasciato e al suo posto è arrivata l’Alta Pressione che ci garantirà un Natale soleggiato, asciutto e tiepido pressoché ovunque. Una buona notizia dunque per chi deve spostarsi, ma anche per chi vorrebbe farsi una passeggiata post pranzo senza troppi patemi per il freddo.

Ma l’Alta Pressione non durerà a lungo, anzi durerà pochissimo. Infatti già dal 26 dicembre si farà spazio sul bacino del Mediterraneo una Bassa Pressione di origine Atlantica che porterà pioggia e temporali e farà scendere le temperature. Il maltempo interesserà dapprima il Nord Italia poi si allargherà al Centro e al Sud e porterà anche neve sui rilievi.

Questa ondata di maltempo non dovrebbe lasciarci, ma a quanto pare dovrebbe accompagnarci fino al Nuovo Anno. Infatti le ultime proiezioni sul Capodanno sono ben poco incoraggianti fra freddo e pioggia, ma mancando ancora una settimana c’è speranza di un cambiamento di rotta.

Natale e Santo Stefano 2017: previsioni e temperature

Il giorno di Natale il bel tempo caratterizzerà tutta Italia. Ci saranno degli annuvolamenti al Nord, sulle regioni centrali tirreniche e sull’Umbria, ma senza precipitazioni. Sulla Liguria soffierà il vento di Libeccio e potrebbe portare qualche leggerissima precipitazione. Nebbie sulla Pianura Padana e sulla Toscana.

Il giorno di Santo Stefano assisteremo ai primi cedimenti dell’Alta Pressione. Il cielo sarà coperto al Nord e sulle regioni del Tirreno centrale dove avremo delle precipitazioni intense, mentre le piogge saranno ancora più intense al Nord e sulla Liguria con vere e proprie tempeste. Temporali anche sulla Sardegna e il serata sulla Campania, mentre sul resto del Sud il tempo rimarrà asciutto. Arriva anche la neve che cadrà abbondante sulle Alpi a quota 700 metri e sugli Appennini a quota 1300 metri.

Le temperature per il giorno di Natale vedranno al Nord minime di poco sotto lo zero e massime oltre i 5 gradi. Nello specifico a Torino – 1 e 5 gradi, a Milano 2 di minima e 7 di massia, a Venezia 0 di minima e 5 di massima. Al Centro si va dagli 8 gradi di Firenze di minima a 1 grado di Perugia. A Roma massima piacevole di 13 gradi. Al Sud le massime toccheranno anche i 15/16 gradi mentre le minime si aggireranno fra i 4 di Bari, i 6 di Napoli e i 9 di Palermo.
A Santo Stefano non avremo variazioni termiche di rilievo, dal 27 invece assisteremo ad una nuova diminuzione delle temperature.