CONDIVIDI

L’albero di Natale più grande del mondo? È tutto italiano e si trova a Gubbio. Con la sua base di 400 metri e l’altezza di 700, l’albero luminoso di Gubbio che ogni anno si illumina in uno spettacolo di luci e colori, detiene anche quest’anno il primato di albero più grande del mondo. Sulla sua cima si trova una stella cometa di 1000 metri quadrati, roba non da poco! E, in totale, i punti luminosi che creano la sagoma dell’albero di Natale di Gubbio sono 300.

La storia dell’Albero di Natale di Gubbio

La prima volta che è stato realizzato questo gigantesco albero di Natale a Gubbio risale al 1981 e, dopo 10 anni, quindi nel 1991 è entrato nel Guinnes dei Primati. Questo riconoscimento porta a una valorizzazione ancora più forte dell’albero con la creazione di un Comitato dell’Albero di Natale più grande del mondo. Quando arriva il momento di accendere l’albero, la cerimonia si fa sempre più bella di anno in anno: tutti i cittadini sono impegnati nel mostrare le bellezze della tradizione locale, con tanto di buon cibo, sbandieratori, musicisti, cortei storici e icone dello sport, della cultura e della scienza.

L’Albero di Natale di Gubbio è così un albero veramente molto speciale e lo si capisce anche dai lavori di preparazione dell’Albero: servono 8000 metri di cavo elettrico, 2000 ore di lavoro per collegare tutti i punti luce. Insomma, un lavoro veramente massiccio.

Albero di Natale di Gubbio: il tema è lo spazio

Ogni anno l’albero viene decorato secondo un particolare tema e, quest’anno è toccato alla scienza e al progresso grazie alla collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea, l’Agenzia Spaziale Italiana e ad accendere l’Albero di Natale di Gubbio quest’anno è stato l’astronauta Paolo Nespoli, direttamente dallo spazio.

Adotta una luce dell’Albero di Gubbio

La novità di quest’anno è la possibilità di adottare una luce di Natale dell’Albero di Gubbio. Sul sito potete scegliere le luci disponibili, acquistarle o regalarle a una persona speciale con una dedica personalizzata.

L’Albero di Natale è quindi simbolo di una tradizione molto forte per tutti gli italiani, ma a Gubbio è diventata qualcosa di veramente speciale che unisce il passato con il futuro, in un mix bellissimo.