CONDIVIDI

Abbiamo sempre parlato di squali come predatori, come animali feroci che attaccano l’uomo, ma questa volta è lo squalo ad essere vittima di una barbaria senza precedenti. Se gli squali attaccano l’uomo per natura, gli esseri umani non dovrebbero minimamente permettersi di fare una cosa del genere. Quello che si vede in questo video, infatti, è agghiacciante.

La storia è stata riporta dalla Florida Fish And Wildlife Conservation Commission, che ha portato avanti le indagini per quattro mesi. Purtroppo pare che episodi come questi non sia un’eccezione, ma la normalità. Il Presidente della commissione, Bo Rivard, ha spiegato che nonostante ci siano azioni continue per cercare di limitare queste crudeltà, l’uomo sembra quasi accanirsi contro gli animali, andando così a rovinare il patrimonio naturale della Terra.

La brutalità di questo video è stata talmente forte che il Procuratore locale ha deciso di avviare le indagini e, soprattutto, di adottare pene più dure contro chi fa attività di questo tipo. La situazione è poi aggravata dal fatto che i tre ragazzi non hanno trascinato lo squalo per errore, ma si sentono palesemente ridere dell’animale agonizzante e visibilmente sofferente.

La corda lo teneva legato al retro della barca, dopo che era stato colpito con un colpo di arma da fuoco.  Robert Klepper, coordinatore dell’informazione pubblica per la Divisione di Law Enforcement ha dichiarato:” È stato proprio questo gesto a fargli avere una condanna: quella di crudeltà aggravata sugli animali”.

I ragazzi ora hanno una multa da 10mila dollari e chi compie reati simili rischia una condanna fino a cinque anni di carcere.

Mark Quartiano, pescatore di squali, ha postato il video dopo che gli era stato inviato da alcuni utenti di Instagram e ha commentato che in 50 anni di pesca, non aveva mai visto un crudeltà simile su un animale “Sono rimasto inorridito da quelle immagini”.

Il video dello squalo che ha fatto il giro del web