CONDIVIDI
albero di natale di roma
Spelacchio, l’albero di Natale di Roma, Piazza Venezia (Foto Twitter @AntonioCinotti)

Si accendono luci e alberi di Natale in tutto il mondo e ieri è toccato anche a Roma. Nella Capitale, la sindaca Virgina Raggi ha presieduto alla cerimonia di accensione dell’albero di Natale in Piazza Venezia, davanti all’Altare della Patria. In questo luogo viene allestito da qualche anno l’albero di Natale della città di Roma. Mentre quello, famoso, in Piazza San Pietro appartiene al Vaticano.

Anche quest’anno, come l’anno scorso, non sono mancate le polemiche. Molti hanno accusato l’albero comunale di essere spelacchiato, affibbiandogli il soprannome di “Spelacchio“. L’ironia sul web è corsa veloce e i romani si sa non perdonano.

Acceso l’albero di Natale di Roma: Spelacchio

Se l’anno scorso l’albero di Natale di Roma in Piazza Venezia era stato accusato di essere striminzito e spoglio, soprannominato “Povero tristo”, tanto che il Comune era dovuto correre ai ripari aggiungendo a metà dicembre nuovi addobbi, quello di quest’anno, più grande, viene accusato di essere troppo poco folto e con rami rinsecchiti. Da qui il soprannome “Spelacchio“, spelacchiato.

Il sarcasmo dei romani non si è fatto attendere e sui social è stato subito un tripudio di foto accompagnate da battute taglienti e hashtag #spelacchio.

Eppure l’albero di Natale di quest’anno viene dal Trentino, dai boschi della Val di Fiemme, rinomati per le loro piante pregiate, tanto che il legno dei loro alberi vengono realizzati i famosi violini Stradivari. Alberi dal legno pregiato, che “suona”. Forse anche questo di Roma era destinato a diventare un violino, piuttosto che un albero decorativo. Qualcuno, invece, ha scritto che era preferibile finisse nel fuoco del caminetto.

In effetti visto alla luce del giorno, l’albero di Natale di Roma in Piazza Venezia sembra un po’ misero. Va già meglio con le luci, anche se dà un po’ l’impressione di uno scheletro illuminato. O forse, semplicemente, un albero di Natale alternativo.

Certo che paragonandolo all’Albero di Natale in Piazza Duomo a Milano la differenza è lampante. Inoltre quello di Milano non è costato un soldo al Comune, pagato dagli sponsor.

Qui sotto pubblichiamo le foto e le polemiche scoppiate sui social sull’albero di Natale di Roma. Giudicate voi.

Ma anche Ostia non se la passa meglio…