CONDIVIDI
piramidi-sudan
iStock

Se vi diciamo “Piramidi“, probabilmente la prima nazione che viene in mente è l’Egitto e, tradizionalmente, è proprio questo il paese associato a queste particolarissime costruzioni, ma in realtà il paese che vanta il maggior numero di piramidi al mondo è il Sudan esattamente 2000 km a sud.

Le caratteristiche delle Piramidi del Sudan

Siamo sempre in Africa ma il Sudan è caratterizzato da queste Piramidi piccolissime molto frequenti e allo stesso tempo diverse da quelle che troviamo in Egitto. Fino ad oggi molte di queste Piramidi ancora non sono state scoperte perché si trovano in mezzo al deserto e le immagini satellitari non hanno, purtroppo la definizione giusta per identificarle, inoltre alcune si trovano anche sepolte sotto la sabbia. Ad andare in esplorazione a scoprire tutte queste minuscole piramidi del Sudan sono partiti i numerosissimi droni che, grazie agli occhi umani che li guidano, permettono di scoprire meraviglie che fino a quel momento non si immaginava si potessero conoscere. Così sono state scoperte queste Piramidi Nubiane che sono appunto le piramidi tipiche del Sudan.

In totale sono circa 225 queste particolari piramidi, dislocate in tre zone diverse del Sudan e la struttura, come dicevamo, è diversa dalle Piramidi classiche egiziane perché sono strette alla base e molto più appuntite e più piccole di quelle egiziane. Ovviamente anche in Sudan le Piramidi sono nate per essere la tomba di persone importanti, ma oggi non troviamo all’interno alcun resto di uomini qui seppelliti. In ogni caso si riesce a capire dalla disposizione degli oggetti che si trovano dentro queste piccole Piramidi che le persone probabilmente erano state mummificate visti anche gli oggetti che si trovano e che fanno pensare a questo particolare tipo di sepoltura: si trovano armi, ceramiche, vetri colorati…

La cosa strana è che queste Piramidi Nubiane pur essendo realizzate in Sudan non appartengono alla cultura del luogo, ma si trovano essenzialmente elementi che rimandano alla Grecia e quindi, probabilmente, questo fa pensare che il commercio con questa nazione fosse particolarmente sviluppato e quindi anche con tutti i paesi del Mediterraneo. Negli ultimi anni questi Piramidi sono state ricostruite allo scopo di attirare i turisti in questo paese che non è sicuramente una delle mete primarie tra le scelte delle vacanze.