ViaggiNews

Viaggi di istruzione: ecco dove vanno i ragazzi in gita

martedì, 14 novembre 2017

Guida di Firenze

Firenze: Palazzo della Signoria e Loggia dei Lanzi (Giorgio Magini, iStock)

Si parla tanto di viaggi: di piacere, di lavoro, in compagnia, da soli, romantici, con la famiglia. Non sempre invece si parla di viaggi di istruzione, eppure le gite scolastiche rappresentano una importante voce di bilancio per agenzie di viaggi e di tour operator e per tanti ragazzi rappresentano i primi viaggi importanti, quelli senza genitori, da ricordare tutta la vita. Ma dove vanno le scuole italiane in gita? Quali sono le mete preferite per i viaggi di istruzione? Scopriamole insieme.

Le scuole italiane e i viaggi di istruzione

Le gite scolastiche o viaggi di istruzione sono un momento attesissimo dagli studenti per evadere dalla quotidianità in classe, stare lontano da casa uno o più giorni, divertirsi con gli amici e vedere posti nuovi o tornarci con i compagni. Per chi non ha molte opportunità di viaggiare con la famiglia è l’occasione di scoprire località mai viste. In ogni caso si tratta di un’esperienza elettrizzante per il senso di libertà e spensieratezza che regala. Non capiterà più di rivivere le emozioni della gita, anche se si viaggerà di più e più a lungo, con maggiore libertà e una nuova consapevolezza. Ma dove vanno i ragazzi in gita?

Le mete preferite dalle scolaresche italiane, scelte dagli insegnanti, vedono ai primi posti, e non ne dubitavamo, le città d’arte italiane, con una sorpresa in cima al podio. Anche le capitali europee sono mete molto visitate dai nostri ragazzi, anche qui con una sorpresa.

La classifica delle mete preferite dalle scuole italiane è stata elaborata da GeeTrips, un portale specializzato in viaggi di istruzione, che ha chiesto agli insegnanti di indicare le mete ideali dove portare i loro studenti in gita. Le mete sono state selezionate privilegiando l’arte e la cultura come criteri di scelta. I risultati hanno mostrato una preferenza per le città italiane alle scuole medie e una prevalenza delle città europee per le superiori.

Berlino, Colonna della Vittoria (iStock)

La meta preferita tra le città d’arte italiane è Firenze, che supera perfino Roma; mentre tra le capitali europee vince Berlino. Per la classifica delle città italiane, dopo Firenze e Roma seguono Torino, Napoli, Venezia e Trieste, che, a sorpresa, è la meta emergente. Nella classifica delle città europee preferite si posizionano dopo Berlino, Parigi, Praga, Madrid e Londra. Scompare Barcellona, solitamente una meta molto amata da giovani e scolaresche, molto probabilmente accantonata a causa delle tensioni che stanno attraversando la Catalogna.

Il portale GeeTrips aiuta gli insegnanti a scegliere le destinazioni dei viaggi di istruzione, a pianificare la visita selezionando i monumenti, i musei e le attrazioni migliori e più adatte all’età dei ragazzi. Il portale permette di programmare la visita tenendo conto delle esigenze tipiche della visita di istruzione e delle finalità didattiche, senza dimenticare le occasioni di svago per i ragazzi e perfino le attività alternative, dallo sport alle lezioni di cucina. In questo modo sarà possibile costruire un itinerario personalizzato. Il portale comprende 450 proposte in 150 città e paesi diversi sul territorio italiano. Selezionando la meta prescelta e indicando i parametri relativi sulla classe scolastica, grado, numero di ragazzi, esigenze, ecc. verrà elaborato un itinerario dettagliato con il preventivo da sottoporre alla scuola prima della prenotazione finale.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: