CONDIVIDI
freddo neve
Arriva il freddo (@GettyImages)

Arriverà Attila e tremeremo tutti. Con questo nome, ben poco amichevole, la prima sciabolata artica della stagione è pronta ad arrivare in Italia e a far scendere le temperature addirittura anche sotto lo zero. Novembre ha mostrato sin dai sui primi giorni di essere fatto di tutt’altra pasta rispetto ad ottobre e fra pochi giorni ne darà la prova definitiva.

L’Alta Pressione che per tutto il mese di ottobre ci aveva protetto da perturbazioni di ogni tipo garantendoci stabilità e temperature perfino troppo miti ha ceduto a novembre sotto i colpi delle Basse Pressioni che da nord Europa spingevano. D’altronde in autunno l’Alta Pressione non può che essere transitoria e l’instabilità deve essere la regola, quindi nessuna sorpresa.

L’Italia è in questi giorni e lo sarà anche nei prossimi sotto l’egida di alcune violente perturbazioni che porteranno piogge, temporali e nubifragi. Da giovedì 9 il nostro Paese sarà nuovamente interessato dal maltempo con possibilità di piogge a carattere alluvionale. Dopo questa perturbazione intensa il cielo rimarrà nuvoloso anche nei giorni successivi: l’instabilità ci accompagnerà almeno fino al 20 novembre.

Insieme alle piogge a novembre è arrivato anche il calo termico. Le temperature sono notevolmente scese rispetto agli ultimi giorni di ottobre e continuano a farlo per via della Bassa Pressione e dei temporali. Ma la colonnina di mercurio colerà a picco per l’arrivo di Attila, la corrente artica che spazzerà l’Italia la prossima settimana.

Con Attila temperature anche sotto zero!

La prima ondata di freddo gelido sta per abbattersi sull’Italia. Domenica 12 dicembre una Bassa Pressione proveniente dalla Scandinavia inizierà a muoversi verso l’Europa Centrale. Questa Bassa Pressione è Attila. Nella notte fra domenica e lunedì Attila riuscirà a scavalcare le Alpi e a portarsi sull’Italia.

Nel corso della giornata di lunedì 13 novembre Attila si sposterà verso il Centro Sud seminando piogge su Toscana, Umbria e Lazio. Nel corso della serata piogge anche su Campania e Sardegna e poi in tutto il Nord Est. Soffieranno venti di Bora sul Nord Est ed il Maestrale sul Tirreno.

Oltre alle piogge Attila porterà un repentino calo termico. Le massime al Nord non andranno al di sopra dei 10 gradi, al Centro di 12 gradi, al Sud qualche grado in più intorno ai 15 gradi. Le minime saranno intorno allo zero: 1 grado a Torino, 2 gradi a Milano, un po’ meglio al Nord Est con Bolzano 3 gradi e Venezia 6 gradi e Bologna 5 gradi. Al Centro 4 gradi a Firenze e Roma, 3 a Perugia. Al Sud andrà un po’ meglio tranne che a L’Aquila, Potenza e Campobasso dove la minima sarà di 1 e la massima di 5/6 gradi. A Napoli 9 gradi di minima e 11 di massima, così come a Catanzaro, meglio a Palermo con 13 gradi di minima. La quota neve sarà a 400 metri, 1000 sugli Appennini. Temperature sotto zero nelle pianure del Nord Ovest e nelle zone collinari.

Attila resterà sul nostro Paese per diversi giorni. Le previsioni danno le temperature sotto la media almeno fino al 20 novembre.