CONDIVIDI

meteo italia

Dopo aver passato ottobre a lamentarci per l’autunno che stentava a partire Novembre è pronto a fare gli straordinari. Già in questi giorni il penultimo mese dell’anno ha fatto vedere di cosa è capace e a quanto pare questo è solo un assaggio di quello che succederà nei prossimi giorni.

Finora l’Italia era stata riparata da perturbazioni e venti gelidi dall’Alta Pressione che come uno scudo ci garantiva tempo stabile e soleggiato. Ma quello scudo è stato ormai spezzato e le correnti fredde e le Basse Pressioni riescono con estrema facilità ad insinuarsi in Italia.

Non essendoci più l’Alta Pressione è l’instabilità la caratteristica principale di questo periodo. Niente di nuovo, è tipica della stagione in cui ci troviamo. Temporali si alternano a sprazzi di sole, nuvole e piogge si rincorrono e gli esperti del meteo sono particolarmente generosi nel mettere sempre una nuvoletta con una goccia di pioggia nello schema video. D’altronde il tempo è particolarmente variabile.

Fra domenica e lunedì si sono scatenati violenti nubifragi sull’Italia, dapprima al Nord poi in tutta la Penisola. Godiamo ora di qualche giorno di relativa calma, ma il temporale è dietro l’angolo. Ovvero da giovedì 9 è prevista una nuova perturbazione che porterà piogge intense su tutta Italia, soprattutto al Centro e al Sud. Nel corso del weekend inizieranno a soffiare sull’Italia venti gelidi.

Gelo in arrivo sull’Italia

Le temperature sono già notevolmente scese per via della Bassa Pressione che ha interessato il nostro Paese e continueranno a farlo in questi giorni specie quando pioverà. In occasione dei temporali infatti assisteremo ad un ulteriore calo termico.

Ma la più consistente discesa delle temperature l’avremo dal prossimo fine settimana quando sull’Italia inizieranno a soffiare i venti gelidi di Bora e Tramontana. Saranno questi due i principali responsabili dell’aria gelida che avremo e che farà arrivare le minime al Nord intorno allo zero e al Centro poco sopra. Neve su Alpi, Prealpi e su tutti gli Appennini.

Questa situazione meteo tenerà a persistere per diversi giorni. Gli esperti infatti valutano che almeno fino al 20 novembre il quadro generale dovrebbe mantenersi questo: instabilità diffusa, perturbazioni atlantiche e venti freddi. Dal 20 dovrebbe esserci una pausa dal maltempo ed un leggero rialzo termico.

Ma non è finita a fine mese, per un effetto domino di alcune correnti, l’Italia sarà ancora maggiormente esposta ai venti gelidi.  Insomma, per gli esperti i giorni freddi di novembre dovrebbero essere più numerosi della media. Farà quindi freddo più a lungo. Dall’autunno è come se fossimo passati direttamente all’inverno, o quasi.