CONDIVIDI
iStock

Abbiamo visto nel weekend appena trascorso una situazione meteo nettamente dal carattere autunnale (finalmente viene da dire) con piogge anche forti che hanno colpito il nord Italia e che, lentamente vanno spostandosi verso il centro e sud della nostra penisola. Questo vortice di bassa pressione, come si legge su 3bMeteo a partire da oggi, lunedì 6 novembre, si posizionerà tra il Mar Ligure e la Sardegna, dando così il via a una settimana di pioggia su gran parte dell’Italia.

In arrivo due perturbazioni sull’Italia

Ci saranno due perturbazioni forti che colpiranno l’Italia: una prima ondata di maltempo porterà piogge e vento al sud mentre la seconda perturbazione porterà con sè un nuovo peggioramento su Liguria, Piemonte, Emilia Romagna e Tirreno. A partire da lunedì quindi le previsioni vedono pioggia al nord su Liguria, Piemonte ed Emilia che va ad intensificarsi nel corso della giornata e prevede anche la comparsa della neve fino a 1200 metri e a 900 sulle vallate cuneesi. Al centro piogge e temporali sparsi si registreranno essenzialmente su Sardegna e Toscana salvo poi peggiorare anche nelle zone interne tirreniche e in Umbria. Al sud il maltempo comincerà ad arrivare già da lunedì, ma durerà poco e già nel pomeriggio ci sarà anche un miglioramento a partire dalla Campania.

Dopo questa prima perturbazione, novembre resta un mese all’insegna del maltempo e della variabilità in quanto, sempre secondo quanto dichiarano i meteorologi, rimane aperto questo canale di bassa pressione che, dalla Groenlandia, punta proprio verso l’Europa centrale e meridionale.

Mercoledì 8 novembre sarà la giornata in cui avremo un po’ di tregua dal maltempo, ma poi le situazioni peggioreranno nuovamente a partire dalle regioni settentrionali. Da giovedì 9 novembre è attesa infatti una nuova bassa pressione che porterà al ritorno del maltempo con rovesci e temporali forti soprattutto al Centro Sud. Piogge si svilupperanno anche nelle regioni del nord-est, mentre questa volta le regioni del nord-ovest rimangono quasi esenti da questa ondata di maltempo. Torna invee la neve sull’Appennino, sopra i 1300 metri, con venti forti e mari molto mossi. Venerdì il maltempo si sposta ancora verso il sud con temporali, acquazzoni anche molto forti, soprattutto tra Marche Abruzzo e Molise. Insomma, c’è poco da dire: l’autunno è arrivato a tutti gli effetti!