CONDIVIDI
attentato a new york
Attentato a New York del 31 ottobre 2017 (DON EMMERT/AFP/Getty Images)

Paura a New York nel pomeriggio del 31 ottobre, l’ombra del terrorismo torna in città. Un veicolo è piombato su una pista ciclabile a Lower Manhattan, investendo alcune persone. Il bilancio è di almeno 8 morti accertati e 15 feriti. Un attacco simile a quelli che hanno colpito l’Europa negli ultimi anni, di matrice Isis, anche se gli inquirenti mantengono al momento la prudenza. Al momento non c’è alcuna rivendicazione. Il fatto è è avvenuto alle 15 ora locale, quando in Italia erano le 21.

Il veicolo finito sui ciclisti è un pick-up noleggiato da Home Depot (popolare catena americana per il bricolage). Ha investito una pista ciclabile lungo il fiume Hudson, poi è finito contro uno scuolabus della Stuyvesant High School. Alla guida del furgone c’era un uomo, che pare sia di origine uzbeka, che è uscito impugnando armi giocattolo con cui ha sparato proiettili d’inchiostro urlando Allah Akbar, secondo quanto hanno riferito i testimoni. Subito è intervenuta la polizia che ha sparato all’uomo, ferendolo ad una gamba, e poi lo ha arrestato. Sul luogo sono intervenuti anche gli artificieri per esaminare il furgone.

Quello che colpisce è il luogo dell’attacco, avvenuto nella zona meridionale di Manhattan vicino al Wolrd Trade Center, che fu devastato dall’attentato dell’11 settembre 2011. L’investimento dei ciclisti è avvenuto tra Chambers Street e West Street. La zona è stata isolata dalla polizia.

L’Fbi sta indagando per terrorismo, al momento l’attacco sembra sia stato commesso da un uomo solo, un “lupo solitario”, come si dice in questi casi. Stando a quanto si apprende, l’attentatore è un uzbeko di 29 anni, di nome Sayfullo Habibullaevic Saipov, residente a Tampa in Florida.

Dall’11 settembre 2001 questo è il primo attacco terroristico a New York con un numero importante di vittime.

Site, istituto che monitora le attività dei jihadisti online, riferisce che i sostenitori stanno celebrando l’attentato sul web e lodando il killer. Un fatto già avvenuto altre volte.

La diretta web di Time

Intervenuto in una conferenza stampa insieme con il capo della polizia Jim O’Neill e il governatore Andrew Cuomo, il sindaco di New York Bill de Blasio ha parlato di “un atto terroristico particolarmente codardo” e ha chiesto ai newyorchesi di essere prudenti nella notte di Halloween. “non ci lasceremo intimidire”, ha concluso De Blasio. “New York è un simbolo internazionale di libertà e democrazia…. questo ci rende un obiettivo per tutti coloro che sono contro la libertà e la democrazia” ha detto Cuomo, “andremo avanti più forti di prima”.