ViaggiNews

Adattatori e convertitori di corrente, come usarli in viaggio

lunedì, 16 ottobre 2017

Adattatore di corrente (iStock)

Quando si parte per un viaggio all’estero, una delle prime cose di cui bisogna ricordarsi è quella di portare con sé un adattatore o convertitore di corrente. I Paesi infatti utilizzano prese di corrente diverse e a vario voltaggio. Adattatori e convertitori potrebbero essere pertanto necessari per poter utilizzare i dispositivi elettronici che portiamo con noi, come phon per i capelli, rasoio elettrico e soprattutto il carica batterie di telefoni cellulari, computer portatili e tablet. Esserne sprovvisti può essere un problema, soprattutto quando si viaggia fuori dall’Unione Europea.

Adattatori e convertitori di corrente i viaggio

Per il vostro viaggio all’estero, soprattutto fuori dai Paesi dell’Unione Europea, in Irlanda e nel Regno Unito dovete ricordarvi di portare con voi un adattatore per le prese della corrente elettrica e in alcuni casi può essere necessario anche un convertitore perché il voltaggio può essere differente da quello del Paese dove avete acquistato il vostro dispositivo elettronico.

Se nel Paese che state per visitare il voltaggio (tensione domestica) e il tipo di presa elettrica (o spina elettrica) sono diversi da quelli che usiamo in Italia, allora dovete portare con voi un adattatore o un convertitore di corrente, o entrambe le cose. L’adattatore vi serve per poter inserire la spina elettrica del vostro dispositivo nella presa di corrente del luogo dove andrete (anche se di solito gli alberghi la forniscono in dotazione ai clienti) e il convertitore per evitare le differenze e gli sbalzi di tensione tra il vostro dispositivo e la linea elettrica.

Le spine e le prese di corrente nel mondo, identificate da una lettera secondo la classificazione usata dal governo degli Stati Uniti d’America (Da Wikivoyage, cliccare sull’immagine per ingrandire).

Prima di partite informatevi bene sugli adattatori e convertitori di viaggio necessari. In particolare, prestate la massima attenzione alla tensione elettrica o voltaggio in vigore nel Paese dove state per andare. Infatti sbagliare voltaggio può essere molto pericoloso e spesso non è per niente indicativo il fatto che la spina del vostro dispositivo entri nella presa elettrica.

Gli standard del voltaggio sono di massima di 220 o 240 volt, in Europa, America meridionale, Africa, Asia e Australia, e 110 o 120 volt, in nell’America settentrionale e centrale, e nel Giappone occidentale. Se viaggiate in Paesi con voltaggio differente dall’Europa dovete portare con voi un convertitore o trasformatore di corrente, in modo da stare sicuri. Gli adattatori possono sostenere un voltaggio tra i 110 volt e i 240 volt.

In commercio trovare adattatori e convertitori, anche universali, che si adattano alle varie aree geografiche, sia per le prese che per il voltaggio. Qui sotto le mappe sulla distribuzione nel mondo dei vari voltaggi e dei vari tipi di prese elettriche (cliccare sulle mappe per ingrandirle)

Voltaggio e frequenze dell’energia elettrica nel mondo (Wikivoyage)

Prese eltettroche nel mondo (Wikivoyage)

Tags:

Altri Articoli Interessanti: