CONDIVIDI
prima sposa single
La prima sposa single d’Italia Laura Mesi (Foto Facebook @lauramesisposasingle)

Lo ha detto e lo ha fatto, Laura Mesi si è sposata da sola, diventando la prima sposa single d’Italia e suscitando la curiosità nel nostro Paese e all’estero. La notizia dello strano matrimonio è stata diffusa da tutti i media ed è diventata virale sui social. Ecco cosa è successo.

La prima sposa single d’Italia

Laura Mesi, una bella ragazza di 40 anni (la possiamo chiamare ragazza), istruttrice di fitness brianzola ha preso una decisione fatidica: quella di sposarsi… da sola! L’incredibile decisione non è frutto di un colpo di testa, ma una scelta a lungo meditata. Laura, infatti, aveva promesso a sé stessa che se non avesse trovato l’anima gemella entro i 40 anni si sarebbe sposata da sola. Una decisione che aveva anticipato a parenti e amici.

“Credo fermamente che ciascuno di noi debba innanzi tutto amare se stesso. Si può vivere una fiaba anche senza il principe azzurro. Se un domani troverò un uomo con cui progettare un futuro ne sarò felice, ma la mia felicità non dipenderà da lui”, ha detto Laura.

Così l’istruttrice di fitness di Lissone, in provincia di Monza e Brianza, ha organizzato una vera e propria cerimonia di nozze come vuole la tradizione: promessa solenne davanti ad un celebrante con la sposa rigorosamente in abito bianco, festa al ristorante con parenti e amici per 70 invitati, torta a più piani con il pupazzetto della sposa in cima, bomboniere, lancio del bouquet, familiari e amici commossi. Insomma, una cerimonia in grande stile. L’unica particolarità è stata che la sposa era da sola.

Laura Mesi (Foto Facebook @lauramesisposasingle)

Una circostanza che ha sollevato non poche perplessità, ma c’è anche chi ha approvato la scelta di Laura. Del resto lei non ha paura delle critiche e ha ha affermato convinta: “Sono la prima sposa single d’Italia. Qualche mese fa l’ha fatto anche un uomo di Napoli, ma a me l’idea era già venuta due anni fa”.

Il matrimonio è stato celebrato da un amico con tanto di fascia tricolore, una celebrazione tuttavia soltanto simbolica e senza alcun valore legale. Laura Masi, però, assicura che le emozioni provate, da lei e dai suoi cari, sono state vere. “Ho promesso di amarmi per tutta la vita – ha spiegato – e di accogliere i figli che la natura vorrà donarmi. Anche i miei familiari sono stati molto felici, compreso mio fratello che all’inizio era scettico sulla mia idea e invece poi ha finito per commuoversi accompagnandomi verso il celebrante”.

Laura ha organizzato tutto da sola, spendendo circa 10mila euro. Si è anche regalata una fede con due anelli intrecciati. Parte della somma investita l’ha recuperata con i regali ricevuti per le nozze single. Si è concessa perfino il viaggio di nozze, sul Mar Rosso a Marsa Alam.

Insomma, tutto è bene quel che finisce bene. Laura ha celebrato il suo matrimonio single, ha festeggiato con parenti e amici ed è partita anche per il viaggio di nozze con sé stessa. Sulla sua esperienza particolare, la prima sposa single d’Italia ha aperto una pagina Facebook, dove ha raccolto le foto delle sue nozze e i numerosi articoli che hanno parlato di lei. Vista la sua professione, istruttrice fitness, ci sorge un dubbio che il tutto sia una operazione di marketing. Ma è solo un dubbio ovviamente. Tanti auguri alla sposa.

Laura Mesi intervistata da Repubblica Tv