ViaggiNews

Allarme bomba a Mosca, panico in città. Info per turisti e viaggiatori

mercoledì, 13 settembre 2017

Allarme bomba a Mosca: evacuate decine di migliaia di persone in 30 diversi luoghi della capitale. Numerose telefonate arrivate in simultanea hanno segnalato la presenza di bombe in diversi luoghi della capitale russa. Le forze dell’ordine hanno così fatto evacuare centri commerciali, stazioni, monumenti e università.

Si tratta di evacuazioni precauzionali, perché è molto probabile che l’allarme bomba multiplo e simultaneo sia un falso allarme. Da domenica 10 settembre, infatti, in Russia si sono verificati numerosi falsi avvertimenti arrivati con telefonate in simultanea.

Allarme bomba a Mosca: evacuate migliaia di persone

Oggi a Mosca sono state evacuate circa 20mila persone da 30 luoghi diversi a seguito di un allarme bomba multiplo, arrivato con telefonate simultanee. Molto probabilmente, però, non si tratta di veri pericoli.

Da domenica scorsa, infatti, in Russia si stanno moltiplicando i falsi allarmi bomba fatti scattare da telefonate multiple e simultanee che hanno scatenato il caos nel Paese. Gli allarmi si sono rivelati falsi dopo le ispezioni nei luoghi dove le bombe erano state segnalate e che non sono mai state trovate.

Tra le città colpite da falsi allarmi bomba non c’è solo Mosca, ma anche diversi altri centri della Russia, come Ekaterinburg. Si tratta di decine di città della Federazione Russa, dalle quali sono state evacuate decine di migliaia di persone, in complesso oltre 65mila, di cui oltre 20mila solo oggi a Mosca.

Le prime evacuazioni per falso allarme bomba sono cominciate domenica nelle città di Omsk e Rjazan. Lunedì ben 42 falsi allarmi bomba sono scattati nelle città di Chelyabinsk, Ufa e Stavropol. Martedì i falsi allarmi sono continuati in altre 22 città russe, come Perm, Novosibirsk ed Ekaterinburg. Queste nuove minacce, poi rivelatisi false, hanno portato all’evacuazione di 45mila persone da 205 edifici. Falsi allarmi sono scattati anche nell’exclave di Kaliningrad sul Mar Baltico e nella Kamchatka nell’Estremo Oriente Russo.

L’ultimo falso allarme bomba multiplo è quello di oggi a Mosca, dove sono state evacuate 20mila persona da oltre 30 luoghi diversi: centri commerciali, come i grandi magazzini Gum sulla Piazza Rossa, gli alberghi Kosmos, Zveznaja e Azimut, due stazioni ferroviarie e tre università.

Se le bombe sono false, le telefonate però sono vere, tanto che si può parlare di vero “terrorismo telefonico”. L’obiettivo è infatti quello di seminare panico tra i cittadini, ma non è da escludere che possa anche trattarsi di un “lavoro preparatorio per un attacco terroristico” secondo le autorità. I servizi segreti russi stanno cercando i responsabili. Alcune segnalazioni di ordigni sono avvenute con telefonate via internet, difficili da rintracciare.

Allarme bomba a Mosca: consigli per i turisti

I consigli per i turisti sono quelli di non farsi prendere dal panico e seguire le indicazioni delle autorità.

Il sito web della Farnesina Viaggiare Sicuri segnala: “Operazioni di polizia sono in corso in varie località della capitale. Sono state disposte alcune evacuazioni. Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni delle autorità locali“.

VIDEO: evacuazioni a Mosca per allarme bomba

Tags:

Altri Articoli Interessanti: