ViaggiNews

Ritrova la spada nella roccia e la estrae: ecco la nuova regina

giovedì, 7 settembre 2017

Matilda e la spada (Picture: SWNS/Metro)

Il principino George Windsor potrebbe avere qualcuno che insidia la sua ascesa al trono del Regno Unito, ma anche la corona della veterana Elisabetta rischia di vacillare. È stata infatti ritrovata Excalibur, la mitica spada di Re Artù e secondo la leggenda, chi la ritrova ha diritto al Regno d’Inghilterra. L’aspirante regina è una bambina di soli 7 anni, di nome Matilda. Ecco la favola di fine estate che viene dalla Gran Bretagna.

Ritrovata Excalibur: la spada di Re Artù

Matilda Jones era in vacanza con la famiglia in Cornovaglia, quando ha fatto una scoperta che l’ha resa famosa in tutto il mondo. La bambina stava nuotando nelle acque del piccolo lago di Dozmary Pool insieme al padre, quando ha notato sul fondo un luccichio che l’ha incuriosita. Si è immersa nel basso fondale e quando ha afferrato l’oggetto misterioso non poteva credere ai suoi occhi. La piccola Matilda, 7 anni, aveva trovato una spada. Una spada simile a quelle medievali, lunga 1 metro e 20 centimetri, la stessa altezza di Matilda.

Secondo la leggenda il lago di Dozmary Pool è lo stesso in cui Re Artù avrebbe gettato la sua celeberrima spada Excalibur, compagna di tante battaglie. Secondo alcune versioni della leggenda Excalibur era la spada nella roccia che Artù riuscì ad estrarre. Secondo altre versioni, invece, la spada nella roccia è solotanto la prima spada di Artù, che il re poi ruppe in uno scontro con re Pellinor. Excalibur sarebbe dunque una spada diversa e successiva.

Ad ogni modo la storia della piccola Matilda è avvincente e ci riporta alle leggende antiche e alle favole di quando eravamo bambini. Padre e figlia sono rimasti sorpresi da questa scoperta e conoscendo la leggenda di Re Artù, di Excalibur e deii cavalieri della tavola rotonda, Paul Jones, il padre di Matilda, ha comunicato il ritrovamento della spada alla stampa.

Matilda, suo padre e la spada (Picture: SWNS/Metro)

Secondo la leggenda, Re Artù, vecchio e morente dopo il duello con il nemico Mordred, avrebbe ordinato ad u suo scudiero di gettare l’arma nel Dozmary Pool. Quando la spada toccò l’acqua, una mano guantata, quella della Fata del Lago, la afferrò per poi portarla con sé nel fondo. Solo la piccola Matilda è riuscita a ritrovarla dopo tanto tempo. La bambina è raggiante e si è fatta fotografare orgogliosa con la sua lunga spada. Il padre, tuttavia, ha riportato tutti alla realtà: “Non credo si tratti di Excalibur – ha detto alla stampa -, non sarà così antica. Per me non ha più di 30 anni e probabilmente è un oggetto che è stato usato nelle scene di qualche film”. Matilda però si gode il momento e la popolarità. Il ritrovamento l’ha resa di fatto una aspirante regina, per una volta una protagonista femminile.

Il lago di Dozmary Pool si trova nel territorio del villaggio di Altarnun, nell’affascinante territorio della brughiera di Moor. Dove poteva essere ambientata una leggenda di cavalieri e spade se non in un luogo così magico? Da segnare per i vostri viaggi.

Se poi volete vedere una spada nella roccia non c’è bisogno di lasciare l’Italia. Anche noi abbiamo la nostra, custodita nell’eremo di Montesiepi, vicino alla suggestiva Abbazia di San Galgano, a Chiusdino, in Toscana.

VIDEO: il lago di Dozmary Pool

Tags:

Altri Articoli Interessanti: