ViaggiNews

Il lago nascosto che nessuno conosce, splendore delle nostre montagne

mercoledì, 30 agosto 2017

Bordano (di Marika Bortolami CC-BY 2.0, Flickr)

In Italia c’è un lago nascosto che in pochi conoscono. Un piccolo paradiso situato in Friuli Venezia Giulia, sulle rive del fiume Tagliamento. Si tratta di un piccolo lago artificiale realizzato più di 30 anni fa a sud del comune di Bordano, in provincia di Udine.

Il lago nascosto di Bordano

Il lago nascosto di Bordano, chiamato anche laghetto, è un incantevole e romantico specchio d’acqua, circondato ad alberi e cespugli, che sorge accanto alla riva ghiaiosa del fiume Tagliamento. Si trova poco più a sud del centro abitato di Bordano e a nord del comune di Gemona, situato dall’altra parte del fiume.

Il laghetto artificiale era stato creato nell’ambito di un più vasto progetto per la realizzazione di un’oasi naturale, poi rimasto incompiuto. Il lago è comunque bellissimo, un luogo pittoresco, ideale per una fuga dalla civiltà e per gli appassionati di fotografia. Il suo fondale è basso, la profondità massima è di 6 metri, e l’acqua è limpidissima, con colori che vanno dall’azzurro allo smeraldo. Tutto intorno al lago crescono alberi e arbusti, ma anche prati perfetti per una sosta, soprattutto sulla sponda nord-orientale. A ovest è dominato dalle cime dei monti Brancot che nei giorni limpidi si specchiano sulle sue acque. A est scorre il fiume Tagliamento, nascosto dagli alberi, che alimenta il lago attraverso un canale scavato sul fondale.

Lago di Bordano (Google Maps)

La portata del lago di Bordano cambia a seconda della stagione e della portata del Tagliamento: in inverno è più grande, mentre durante l’estate si riduce. Il luogo ha una grande ricchezza di flora e fauna, con molte specie di piante e fiori, come in un’area naturale protetta, anche se non lo è. Gli abitanti del posto tengono molto a questo loro piccolo angolo di paradiso e lo conservano con grande dedizione. Il lago di Bordano è un’oasi di ristoro per i residenti e una scoperta magica per i turisti. Il lago, infatti, non è segnalato dalle mappe né dai cartelli e non rientra nei normali itinerari turistici che invece conducono al vicino, più grande e più conosciuto lago di Cavazzo, situato a nord, oltre la cresta delle montagne, sempre nel comune di Bordano (ecco perché quando normalmente si parla di lago di Bordano spesso si intende proprio quello di Cavazzo). La frazione di Interneppo del Comune di Bordano si affaccia sul Lago di Cavazzo, che è compreso anche nei territori dei comuni di Cavazzo Carnico e Trasaghis e per questo è chiamato anche il Lago dei Tre Comuni.

Lago di Bordano (Google Maps)

Il lago nascosto di Bordano: come arrivare

Il laghetto di Bordano si trova a poco meno di 2 km dal paese di Bordano. Per raggiungerlo si prende la strada provinciale SP36 in direzione sud, poi si svolta a sinistra (venendo dal paese) all’altezza del locale Alle Sorgenti, si imbocca la strada sterrata e si prosegue lungo la strada fino ad una radura oltre la quale si trova il lago. Un posto imperdibile se capitate da queste parti.

La strada che costeggia il lago di Bordano (che si intravede dietro ad alberi e cespugli sulla destra)

Bordano è conosciuto anche come Il paese delle farfalle, grazie alla elevata presenza di farfalle nel suo territorio, se ne contano a migliaia. Proprio grazie alle farfalle e alla loro valorizzazione, Bordano è riuscito a ricostruirsi una identità dopo le devastazioni della Seconda guerra mondiale e soprattutto dopo il terremoto del 1976 che lo aveva completamente distrutto, privandolo del patrimonio storico-artistico. Il centro del paese ospita, infatti, la Casa delle Farfalle, un vero e proprio museo vivente dove si riproducono oltre 400 specie di farfalle. All’interno del museo si possono vedere tutti gli stadi di sviluppo delle farfalle, da uovo a bruco e da crisalide a farfalla. Si possono osservare le differenze tra le farfalle diurne e quelle notturne e tante altre particolarità.  Dalle montagne circostanti, poi, si ammira un panorama eccezionale. Un luogo da visitare, non solo per il suo lago nascosto.

VIDEO: Bordano

Tags:

Altri Articoli Interessanti: