ViaggiNews

Si accende una sigaretta in aereo: Belen e Iannone “scaricati” dal pilota dopo l’atterraggio d’emergenza

lunedì, 21 agosto 2017

belen-sigaretta-aereo

Belen fuma in aereo: pilota costretto all’atterraggio di emergenza

Fumare in aereo è vietato per tutti. Anche per le showgirl. Ecco che Belen Rodriguez e Andrea Iannone sono così rimasti coinvolti in un incidente spiacevole durante un volo privato tra Ibiza e la Grecia dove la coppia più chiacchierata dell’estate era diretta. Secondo quanto riportano i media, infatti, la showgirl Belen Rodriguez, durante la traversata aerea che dalle sue vacanze ad Ibiza la stava conducendo in Grecia insieme al suo fidanzato Andrea Iannone, si sarebbe accesa una sigaretta facendo scattare così l’allarme per incendio a bordo. A quel punto, il pilota del velivolo ha deciso di effettuare un atterraggio di emergenza nello scalo più vicino, l’aeroporto calabrese di Lamezia Terme.

Sigaretta in aereo, Belen “Era una sigaretta elettronica”

Una volta atterrati il pilota ha deciso di denunciare la showgirl argentina Belen Rodriguez la quale ha tentato di difendersi dichiarando che non si trattava di una sigaretta vera, ma di una e-cig, le sigarette elettroniche. Le scuse non sono bastate però al pilota che ha rifiutato di ripartire con la coppia a bordo.

L’equipaggio del primo aereo ha dato ragione al pilota, asserendo che l’ex di Stefano De Martino non avrebbe acceso una sigaretta elettronica, ma una vera “bionda”. Belen, dal canto suo, ha sottolineato nuovamente anche alle Forze dell’Ordine di aver fumato la sigaretta elettronica prima dell’allarme anti-incendio e dopo l’annuncio del pilota riguardante l’atterraggio di emergenza a Lamezia Terme perchè si era innervosita. A nulla sono valse però le sue giustificazioni: una volta atterrati sul posto si sono recati sia il personale Enac, sia la Polizia locale per effettuare i controlli del caso sull’aereo. 

Belen e Iannone, l’attesa in aeroporto per un secondo aereo privato verso la Grecia

Così, Belen Rodrigue e Andrea Iannone sono stati costretti ad aspettare nello scalo di Lamezia Terme alcune ore prima che arrivasse un secondo aereo privato, intorno alle 2 e venti del mattino, per condurli finalmente in Grecia dove i due stanno trascorrendo una romantica vacanza di coppia. Il primo aereo intanto è ancora sotto sequestro. Una disavventura che non regala un buon inizio di vacanza alla coppia, vedremo se ci saranno dei procedimenti legali a riguardo nei prossimi giorni.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: