ViaggiNews

Meteo, bye bye Lucifero: temperature giù di 10 gradi

martedì, 8 agosto 2017

meteo pasqua

Pioggia

Ci siamo. Finalmente il temibile Lucifero sta per andarsene e liberarci dalla canicola torrida che ci ha imposto per quasi dieci giorni. L’anticiclone africano che ha portato – e sta continuando a portare – aria bollente dal Sahara algerino, ha fatto alzare il termometro a valori record (43 gradi), con una persistenza raramente registrata negli ultimi 30 anni, sta lentamente cedendo colpi.

Da domenica aria instabile atlantica è riuscita ad insinuarsi in Italia iniziando l’opera di demolizione del dominio di Lucifero. Il Nord ha finalmente visto la pioggia – purtroppo anche sotto forma di bombe d’acqua – e delle temperature più accettabili. Questa aria fresca ha smorzato anche sul resto d’Italia il potere di Lucifero. Per quanto infatti le temperature restino altissime, siamo intorno ai 37 gradi con punte di 41, sono sempre meno dei 43 toccati la scorsa settimana. L’afa però rende le temperature percepite più alte. Insomma, per quanto meno siamo ancora nella canicola infernale di Lucifero.

Per oggi e domani il Settentrione sarà ancora interessato da piogge. Temporali sono previsti sui rilievi di Alpi e Prealpi di Lombardia e Piemonte. Il maltempo si allargherà poi anche alle zone di pianure e si estenderà verso il Trentino. Stesso scenario domani dove a far le spese della pioggia potrebbe essere anche la Liguria. Il Centro Sud invece sarà ancora nelle mani di Lucifero: sole ovunque e termometro a valori record.

Se al Nord le massime sono notevolmente scese (Milano 30 gradi, Torino 31, Venezia e Bolzano 32), le zone della Pianura Padana e tutto il resto del Centro e del Sud hanno ancora una colonnina di mercurio con valori record: Bologna 37 gradi, Roma, Firenze, Ancona, Palermo e Napoli 36. Città più calda d’Italia Bari con 40 gradi.

Finisce il super caldo: ecco quando se ne va Lucifero

Mancano solo due giorni, stando agli esperti del meteo, all’addio definitivo di Lucifero. L’Anticiclone africano sta perdendo colpi, ma lascerà l’Italia tra giovedì e venerdì. Da giovedì 10 agosto si creerà una bassa pressione sul nostro Paese che ci porterà piogge e temperature in linea con il periodo.

Correnti instabili riusciranno ad entrare dalla Valle del Rodano e dalla Porta della Bora creando quel ciclone che spazzerà via Lucifero. Questa condizione si verificherà da giovedì 10 e persisterà fino al 12/13 agosto. In questi giorni le piogge che interesseranno il Nord potrebbero espandersi fino al Centro. E poi le temperature che scenderanno anche di 10 gradi. Per venerdì 11 a Roma la massima sarà di 30 gradi, a Perugia di 26 gradi, al Nord solo Bologna supererà i 30 gradi, al Sud non si andrà oltre i 29 di Palermo. E Bari passerà dai 40 di mercoledì 9 ai 29 gradi di venerdì 11.

 

Passato il ciclone e in vista del Ferragosto l’Alta Pressione delle Azzorre riprenderà il pieno possesso del nostro Paese e ci regalerà un Ferragosto piacevole (qui le previsioni dettagliate per il ponte del 15 agosto).

Tags:

Altri Articoli Interessanti: