ViaggiNews

I luoghi più freddi del mondo, dove le temperature sono glaciali

sabato, 29 luglio 2017

luoghi più freddi

Luoghi più freddi del mondo: Base di Vostok, Antartide (Todd Sowers LDEO, Columbia University, Palisades, New York. NOAA)

Dopo i luoghi più caldi del mondo, vi portiamo alla scoperta dei luoghi più freddi del mondo. Potrete così provare un refrigerio, anche solo virtuale, alla nuova ondata di caldo bollente in arrivo sull’Italia. Ecco i luoghi estremi del mondo dove la vita è impossibile.

I luoghi più freddi del mondo

Vi portiamo alla scoperta dei luoghi più freddi del mondo. Una classifica proposta dal quotidiano britannico Telegraph, dopo quelli più caldi. Ve la riproponiamo per la vostra curiosità. Scoprire il luogo più freddo del mondo e trovare mentalmente sollievo dal caldo africano di questi giorni.

Vostok, Antartide

Base russa di Vostok in Antartide (NSF/Josh Landis, employee 1999-2001 – Antarctic Photo Library, U.S. Antarctic Program)

Il luogo più freddo del mondo si trova, manco a dirlo, in Antartide ed è stato individuato nell’Altopiano Antartico, dove si trova la base russa di Vostok. , nel territorio antartico australiano. Qui la calotta glaciale è spessa 3.500 metri sopra il livello del mare. Sotto questa spessa calotta di ghiaccio si trova il lago di Vostok, uno dei laghi più grandi al mondo. Alla base russa di Vostok è sempre freddissimo. Il 21 luglio del 1983 fu raggiunta la temperatura record di -89,2° C, la temperatura dell’aria più fredda mai registrata sulla Terra. Un record battuto nel 2013 in un’altra zona dell’Antaratide, quando la Nasa registrò -93,2° C. Un gelo da non provare mai. In generale, in Antartide la temperatura media annua è di -55,3° C. La notte polare va dal 23 aprile al 21 agosto, il giorno polare dal 21 ottobre al 21 febbraio.

Eureka, isola di Ellesmere, Canada

Eureka Station, Ellesmere, Canada (Ansgar Walk, CC BY-SA 2.5, Wikipedia)

Altro posto molto freddo nel mondo è il luogo dove di trova la stazione meteorologica e base di ricerca Eureka, sull’isola di Ellesmere, in Canada. Quello di Eureka è un vero e proprio insediamento, con la stazione di ricerca, una base militare, chiamata Pearl, e un piccolo aeroporto. Si tratta di uno dei tre insediamenti sull’isola di Ellesmere, la più settentrionale dell’arcipelago artico canadese. Durante l’inverno l’isola è abitata a 15 persone, mentre in estate la popolazione aumenta.  Ad Eureka la temperatura media annua è intorno ai -20° C mentre in inverno raggiunge i -40°. La stazione meteorologica fu creata nel 1947 e passa sopra l’80° parallelo. La temperatura più calda mai registrata qui è stata di +20,9° C il 14 luglio del 2009.

Ojmjakon, Siberia, Russia

Ojmjakon, Siberia, Russia (Maarten Takens, CC BY-SA 2.0, Wikipedia)

In questa classifica non poteva mancare la gelida Siberia. Uno dei luoghi più freddi al mondo si trova qui, nella parte est della regione russa, nel villaggio di Ojmjakon, appartenente alla Repubblica di Sacha-Jacuzia.Il villaggio, situato a 350 km a sud del Circolo Polare Artico, ha fatto registrare il 26 gennaio del 1926 la temperatura eccezionale di -68,2° C, secondo alcune fonti -69,9° C. La temperatura dell’aria più fredda nell’emisfero nord della Terra. Il villaggio si contende il primato di città più fredda con Verchojansk, nella stessa repubblica russa siberiana, dove fu raggiunta una temperatura di -67,8° C nel 1882, e con la vicina Tomtor, dove nel 2004 si sarebbero toccati i -69,2 °C. Tuttavia questi dati non sono confermati e le temperature più antiche non furono misurate con apparecchi scientifici, ma estrapolate, ovvero calcolate dalle normali differenze termiche tra le zone in quelle condizioni. Il record ufficiale di temperatura più fredda dell’emisfero nord è quello registrato a Ojmjakon il 6 febbraio del 1933 quanto il termometro segnò -67,7° C.

Monte Denali, Alaska, Stati Uniti

Monte Denali, Alaska (Denali National Park and Preserve, Wikipedia)

Un altro posto del mondo dove con il freddo non si scherza è l’Alaska. Lo Stato che gli Stati Uniti comprarono dalla Russia è da sempre conosciuto come terra estrema. Qui una delle zone più fredde è quella del Monte Denali, alto 6.190 metri sul mare e appartenente alla Grande Catena dell’Alaska, un arco montuoso lungo 960 km, che si estende nella parte sud-orientale dello Stato. Il Denali è il monte più alto degli Stati Uniti e dell’America settentrionale. Tra il 1896 e il 31 agosto 2015 il suo toponimo ufficiale era McKinley, in omaggio a William McKinley, 25° presidente degli Stati Uniti. È stato il presidente Barack Obama a restituire alla montagna il suo toponimo originale, “Denali”, che significa “la grande montagna”, così chiamata dai nativi athabaskani, nome riconosciuto ufficialmente anche dallo Stato dell’Alaska fino al 1896. A lungo è stata ritenuta la montagna più fredda della Terra, con la sua temperatura record di -73° C registrata nel 1913 a 4.600 metri di altitudine. Il Denali è la terza montagna al mondo per prominenza, dopo l’Everest e l’Aconcagua. Si trova nel Denali National Park.

Ulan Bator, Mongolia

Ulan Bator, Monastero di Dambadarjaalin (Martin Vorel – Freepix.eu, CC BY-SA 2.0, Wikicommons)

Infine, un altro posto freddissimo nel mondo è a Ulan Bator, capitale della Mongolia. Per la sua posizione e le particolari condizioni ambientali è la più fredda capitale del mondo. Ulan Bator si trova al centro della steppa della Mongolia, nella parte nord del Paese, a 1.300 metri di altitudine, lontana dal mare. In gennaio la temperatura della città raramente si alza sopra i -16,5° C. Le estati qui sono brevi e con temperature sui 18-20° in media. Gli inverni sono lunghi, secchi e gelidi. La temperatura più bassa registrata a Ulan Bator è -49 °C. Ancora più bassa la temperatura registrata ad Astana, con  -51.6 °C di Astana, capitale del Kazakistan, ma Ulan Bator ha la temperatura media annua più bassa.

VIDEO: Nasa, il posto più freddo del mondo

Tags:

Altri Articoli Interessanti: