ViaggiNews

Sciopero trasporti 6 luglio: modalità, orari e fasce garantite

giovedì, 6 luglio 2017

sciopero trasporti

Sciopero trasporti

Un nuovo sciopero dei trasporti è stato indetto a livello nazionale per i mezzi pubblici locali. Si fermeranno autobus, metropolitane, tram e il trasporto ferroviario locale. Lo sciopero si svolge oggi, giovedì 6 luglio, per la durata di 4 ore, ma con modalità diverse da città a città. A Roma e Firenze si aggiungerà un’altra agitazione di 24 ore indetta dal sindacato Sul-Ct. In questi casi, comunque, saranno assicurate le due fasce di garanzia, al mattino e al pomeriggio, durante le quali i trasporti pubblici locali saranno regolari.

Lo sciopero nazionale dei trasporti locali è stato indetto dalle sigle Usb, Faisa-Confail e Sul-Ct. In un primo momento lo sciopero era previsto per il 26 giugno, poi era stato rimandato su decisione del Ministero dei Trasporti. I sindacati protestano contro la privatizzazione delle aziende del trasporto pubblico locale e la riorganizzazione del settore tramite fusioni e liquidazioni, che potrebbero portare a licenziamenti.

Sciopero trasporti pubblici locali città per città

Nelle città italiane l’adesione allo sciopero nazionale dei trasporti pubblici locali avverrà con modalità diverse. Ecco quelle delle principali città.

Roma. Nella Capitale lo sciopero dei trasporti pubblici locali seguirà orari diversi a seconda dei sindacati: Usb dalle 8.30 alle 12.30; Faisa-Confail dalle 11 alle 15. Mentre il sindacato Sul-Ct sciopererà per 24 ore, con fasce di garanzia fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. L’azienda locale dei trasporti di Roma Atac ha comunicato che i servizi saranno garantiti fino alle 8.30 e successivamente dalle 17 alle 20. Lo sciopero coinvolgerà sia i mezzi della rete urbana Atac che le linee periferiche gestite da Roma Tpl. Non saranno garantiti anche i servizi notturni tra il 5 e il 6 luglio. Atac ha anche comunicato la chiusura delle metro A/B-B1/C e lo stop della ferrovia Roma-Lido. Per agevolare la mobilità il Campidoglio ha aperto il transito alle zone a traffico limitato diurne del Centro e di Trastevere anche ai veicoli senza permesso, durante la giornata del 6 luglio.

Milano. Il servizio del trasporto pubblico di ATM sarà interrotto dalle 18 alle 22. Invece, il trasporto ferroviario di Trenord si fermerà dalle 9 alle 13. L’interruzione riguarderà anche i collegamenti tra le stazioni ferroviarie di Milano e l’aeroporto di Malpensa gestiti da Trenord (Milano Cadorna/Milano Centrale/Milano P.ta Garibaldi – Malpensa Aeroporto e Malpensa Aeroporto – Bellinzona). Nel trasporto ferroviario, comunque sono interessate soltanto le linee della rete Ferrovienord: Laveno/Varese/Como/Novara-Saronno-Milano; Asso/Mariano/Camnago-Seveso-Milano; Brescia-Iseo-Edolo. Possibili ripercussioni anche per i treni delle linee: S1 Saronno – Milano Passante – Lodi; S2 Mariano C. – Milano Passante – Milano Rogoredo; S9 Saronno – Seregno – Milano – Albairate; “ S13” Milano Bovisa – Pavia.

Torino. I trasporti urbani saranno fermi dalle 18 alle 22, quelli extraurbani dalle 18.35 alle 22.35. Alcune linee gestite dall’azienda Ca.Nova saranno interessate da uno sciopero di 8 ore.

Bologna ed Emilia-Romagna. Le quattro ore di sciopero andranno dalle 11 alle 15 per i mezzi pubblici su strada e dalle 14 alle 18 per il trasporto ferroviario TPER.

Firenze. Diverse fasce orarie a seconda del sindacato. USB ha indetto uno sciopero di 4 ore la mattina e SUL uno di 24. I servizi di trasporto pubblico sono comunque garantiti nelle due fasce orarie di garanzia: dalle 6 alle 9 e successivamente dalle 12 alle 15. La tramvia gestita da Gest non è interessata dallo sciopero e quindi circolerà normalmente.

Napoli. Nella città partenopea la circolazione dei mezzi pubblici sarà interrotta dalle 9 alle 13.30, la metro e la funicolare riprenderanno il servizio verso le 14.

VIDEO: sciopero trasporti pubblici locali

Tags:

Altri Articoli Interessanti: