ViaggiNews

Nasce la prima città foresta: ecco dove

lunedì, 26 giugno 2017

Nasce la prima città-foresta
Una città che strizza l’occhio al futuro ma lo fa all’insegna della natura e dell’ecologia: sta per nascere la prima città-foresta al mondo, un insediamento urbano di nuova generazione. La futuristica creazione sorgerà a Liuzhou, in Cina, nella provincia meridionale e montuosa dello Guangxi, in un’area di circa 175 ettari lungo il fiume Liujiang. La nuova città verde, che sarà totalmente cablata, sarà collegata alla città di Liuzhou da una linea ferroviaria veloce, utilizzata da automobili a motore elettrico.

Il progetto però farà inorgoglire anche il nostro paese in quanto si tratta di un’ideazione Made in Italy a firma di Stefano Boeri. Si tratterà di un insediamento urbano studiato appositamente per combattere l’inquinamento atmosferico.Il progetto, fortemente voluto dal Liuzhou Municipality Urban Planning, vedrà la luce non prima del 2020.

Il futuristico agglomerato, nonostante la matrice naturalistica, comprenderà uffici, case, alberghi, ospedali, il tutto però interamente ricoperto di piante e vegetazione. Si calcola che la città verde potrà ospitare 30.000 abitanti e che nel giro di qualche anno aumenterà la sua “portata” implementando sempre più il numero dei suoi ospiti. Rivoluzionario anche l’impatto che avrà dal punto di vista ecologico: sarà in grado ogni anno di assorbire circa 10.000 tonnellate di CO2 e 57 tonnellate di polveri sottili e di produrre circa 900 tonnellate di ossigeno.

Nasce la prima città foresta per combattere lo smog

Un’idea rivoluzionaria che potrebbe avere un impatto salvifico sui paesi in via di sviluppo ed attanagliati da smog ed inquinamento. Tra questi c’è proprio la Cina: l’inquinamento atmosferico nel paese, secondo uno studio di Berkeley Earth, un gruppo di ricerca indipendente finanziato in gran parte da borse di studio, e pubblicato sul giornale on-line PLoS ONE dalla Public Library of Science, sta uccidendo una media di 4.000 persone al giorno.

Gli scienziati attribuiscono la responsabilità dei decessi soprattutto alle emissioni delle centrali a carbone e in particolare alle minuscole particelle note come PM2,5 che possono scatenare attacchi di cuore, ictus, cancro ai polmoni e asma.

Liuzhou Forest City disporrà di tutte le caratteristiche di un insediamento urbano ultramoderno: dal punto di vista energetico, alla geotermia per il condizionamento degli interni, all’ uso diffuso dei pannelli solari sui tetti. Nel complesso Liuzhou Forest City ospiterà 40.000 alberi e circa 1 milione di piante di più di 100 specie, spazi vitali per gli uccelli, gli insetti e i piccoli animali che abitano il territorio di Liuzhou.

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: