ViaggiNews

Meteo, giugno shock: arriva il giorno più caldo dell’estate

giovedì, 15 giugno 2017

Sarà un’estate da record quella che ci apprestiamo a vivere. E ce ne stiamo già accorgendo dalle temperature record di questi giorni il cui responsabile è l’Anticiclone Giuda, il quale, a dispetto delle previsioni a lungo termine, è arrivato a rendere caldissimo anche questo giugno, che invece doveva essere tiepido.

Gli esperti del meteo infatti ci avevano avvertito che l’estate 2017 sarebbe stata estremamente calda, ma avevano previsto che questo caldo sarebbe arrivato più avanti da luglio in poi. Invece l’anticiclone Giuda ha mischiato le carte facendoci già vivere temperature da record.

Questa situazione perdurerà ancora per diversi giorni, almeno un’altra decina. Dal 25 giugno il dominio di Giuda dovrebbe terminare per via del flusso atlantico che contribuirà all’abbassamento delle temperature e ad un clima instabile. Nonostante ciò i valori termici saranno comunque sopra la media del periodo.

Nello specifico da oggi al 25 giugno è previsto bel tempo, temperature intorno ai 35 gradi (più caldo al Nord che al Sud) e qualche temporale da eccesso di calore sull’arco alpino. Vivremo anche uno dei giorni più caldi di questa estate 2017: sul finire del suo dominio Giuda ci regalerà giorni torridi. Il 23/24 giugno saranno alcuni dei giorni più caldi dell’estate 2017. Le temperature raggiungeranno i 38 gradi in molte regioni e complice l’afa i valori percepiti saranno intorno ai 40 gradi. Dal 25 giugno come dicevamo avremo qualche grado in meno, intorno ai 30-32, di un paio superiori alla norma di giugno e cielo molto più instabile.

 

Estate 2017: caldo torrido sull’Italia

Al di là della parentesi di giugno, sarà tutta l’estate 2017 ad essere caratterizzata dal caldo torrido. Stando anche alle ultime previsioni degli esperti sembra che non ci sia davvero possibilità di scampo. La media sarà quasi sempre intorno ai 35 gradi: i giorni in cui le temperature scenderanno sotto i 30 saranno pochissimi. Le precipitazioni poi saranno scarsissime.

La media delle temperature sull’Italia sarà superiore di almeno 2/3 gradi alla norma. Un caldo quindi anomalo che sarà particolarmente intenso e forte al Nordovest, in Sardegna ed in Toscana. In queste regioni avremo valori sui 35 gradi per lunghissimi periodi.

Numerose le ondate di caldo che proveranno dall’Africa. Avremo anticicloni che faranno ulteriormente salire le temperature ed in più ci sarà l’afa che renderà l’aria ancora più irrespirabile ed aumenterà le temperature percepite. Luglio rispetto ad agosto avrà qualche finestra in più di temperature meno intense, mentre agosto dovrebbe essere senza spazi. Insomma, sarà un’estate caldissima che si farà – purtroppo – ricordare a lungo.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: