ViaggiNews

Il deposito di Zio Paperone diventa realtà, ora potrete nuotare nelle monete: ecco dove

lunedì, 12 giugno 2017


Chiunque abbia letto almeno una volta una storia con protagonista Paperon de’ Paperoni, meglio noto come Zio Paperone, lo ha sognato sicuramente: fare un tuffo nel deposito dell’avarissimo riccone per antonomasia nato dalla fantasia di Walt Disney. Il papero, ricalcato sul modello di Ebenezer Scrooge, l’avaro protagonista del racconto Canto di Natale, scritto da Charles Dickens nel 1843, è uno personaggi Disney più amati e di maggior successo al mondo su scala mondiale.

Nuotare nelle monete con Zio Paperone sarà possibile

Il bagno nei dollari d’oro però è uno di quei sogni infantili destinati a rimanere tali; oppure no? Ebbene, dopo 70 anni dalla sua nascita, il vegliardo ha deciso di aprire la porta blindata del suo deposito anche per i comuni mortali: Walt Disney, dopo averlo disegnato per decenni, ha deciso infatti di trasformare l’immenso salvadanaio in realtà. Il deposito di Zio Paperone ha preso quindi vita sotto forma di una gigantesca piscina di monete.

A rendere possibile tutto questo è stato il reboot di Duck Tales, la celebre serie di cartoni animati con protagonisti i tanti personaggi nati intorno alla figura di Paperon de’ Paperoni andata in onda dal 18 settembre 1987, mentre il centesimo ed ultimo episodio venne trasmesso il 28 novembre 1990.

Il deposito di Zio Paperone diventa realtà: ecco dove potrete tuffarvi

La nuova serie, che debutterà quest’estate sul canale Disney XD, è stata lanciata con questa trovata che ha subito riscosso l’entusiasmo di grandi e piccini. Se siete dei nostalgici incalliti potrete rimanere un po’ delusi dalla nuova grafica dei personaggi che hanno un aspetto ben più moderno rispetto a quello che ci aveva abituato la serie anni ‘80/90 ma il plot delle storie mantiene l’antico fascino.

Dove lo troverete? Non a Paperopoli bensì all’Anaheim Convention Center in California, Stati Uniti D’America. Si tratta di un’installazione con ben 30 mila maxi-monete di plastica, dentro cui sarà possibile tuffarsi, nuotare e farsi qualche selfie-ricordo. Per i fortunati che avranno questo privilegio abbiamo una richiesta: stanate la fantomatica Numero Uno e riportatela in Italia! Un’impresa titanica ancora non riuscita nemmeno alla Banda Bassotti o Amelia. Confidiamo in voi!

di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: