ViaggiNews

Meteo, settimana di fuoco: temperature fino a 38 gradi

domenica, 11 giugno 2017

FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images

L’annunciato e temibile anticiclone Giuda è arrivato sull’Italia ed è pronto a regalarci i primi giorni davvero infuocati di questa – ancora solo meteorologica – estate 2017. L’anticiclone proviene dall’Africa e si è insinuato in una situazione di relativa stabilità: dalle previsioni degli esperti questo mese di giugno doveva essere infatti piacevolmente tiepido, invece l’arrivo di Giuda sconvolge i piani, è un vero e proprio tradimento delle aspettative – da cui il biblico nome.

L’anticiclone è arrivato sull’Italia in questo weekend e dominerà la nostra Penisola per la prossima settimana, almeno fino al 15/16 giugno, quando piano piano inizierà a perdere d’intensità e la colonnina di mercurio finalmente riscenderà a livelli più in linea con il periodo. Dopo il passaggio di Giuda l’Alta Pressione delle Azzorre prenderà il controllo del bacino del Mediterraneo regalandoci giorni soleggiati, ma con valori accettabili.

L’elemento più importante che caratterizzerà quindi la settimana in entrata è il caldo torrido. L’anticiclone Giuda farà schizzare il termometro fino a quasi 40 gradi in molte zone d’Italia, con altissimi valori di afa ed un’aria quindi quasi irrespirabile. Le temperature inizieranno lentamente a salire da lunedì 12 fino a mercoledì 14 che dovrebbe essere quindi una delle giornate più calde di tutta l’estate 2017. 

Nei prossimi giorni oltre a registrare valori record avremo cielo limpido e soleggiato da Nord a Sud. Solo sulle Alpi potrebbero esserci dei passaggi di aria instabile con la possibilità di qualche temporale pomeridiano, che rinfrescherà un po’ l’aria e spezzerà la cappa di caldo.

Temperature record: dove farà più caldo in Italia

Le temperature dei prossimi giorni per via dell’anticiclone Giuda saranno roventi e fra le più calde di tutta l’estate 2017. Il termometro toccherà i 38/39 gradi in molte regioni: Emilia (in particolare a  Modena, Ferrara e Reggio Emilia), Veneto meridionale (Padova, Rovigo e Verona), Lombardia meridionale (Pavia, Mantova e Lodi) , nella Puglia in particolare nel Gargano e nella zona di Bari – e nella parte interna della Sicilia.

In generale sarà più caldo al Centro Nord che al Sud, dove i valori sebbene alti, saranno più accettabili. Le grandi città dovranno fare i conti anche con l’afa che sarà particolarmente insopportabile al mattino.  Al Nord avremo 36 gradi a Bolzano e Bologna; al centro 33 gradi a Roma e 34 a Firenze; al Sud 29 gradi a Napoli e Palermo, 34 a Bari. Le minime saranno intorno ai 25 gradi al Nord, 22 al Centro e 20 al Sud.

 

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: