ViaggiNews

Spiagge delle Eolie: dove andare a Panarea

martedì, 25 aprile 2017

spiagge delle eolie

Spiagge delle Eolie: Cala Junco, Panarea (iStock)

Continua la nostra rassegna sulle bellissime spiagge delle Eolie, il meraviglioso arcipelago al largo della Sicilia nord-orientale. Dopo avervi portato alla scoperta delle spiagge di Lipari e Salina, le due isole più grandi, vi portiamo sull’isola più piccola, ma allo stesso tempo più frequentata dell’arcipelago, la splendida Panarea. L’isola appartiene al comune di Lipari, è la meno elevata dell’arcipelago e la più antica. È famosa per le sue case bianche con finestre e porte azzurre, circondate da fiori mediterranei, fichi d’india e olivi. È molto frequentata dai vip. Panarea comprende gli isolotti di Basiluzzo, Spinazzola, Lisca Bianca, Dattilo, Bottaro, Lisca Nera e gli scogli dei Panarelli e delle Formiche, che insieme formano un microarcipelago.

Spiagge delle Eolie: Panarea

Panarea è un’isola prevalentemente montuosa, con un costa rocciosa e frastagliata. Ideale per gli appassionati di snorkeling e di immersioni. Le spiagge si trovano tutte sul versante orientale e meridionale dell’isola e sono per lo più raggiungibili a piedi dal centro abitato. Mentre la costa occidentale e settentrionale è scoscesa e quasi inaccessibile. Altre spiagge si trovano sui vicini isolotti di Basiluzzo e Lisca Bianca, facilmente raggiungibili dal porto di Panarea con diverse imbarcazioni che effettuano servizio di trasporto.

La spiaggia più famosa e bella di Panarea è quella di Cala Junco, sulla costa sud-occidentale dell’isola, vicino al villaggio preistorico di Capo Milazzese. La spiaggia si apre su una baia ad anfiteatro circondata da rocce e affacciata su un mare azzurro intenso, con sfumature turchesi e smeraldo, dove spuntano scogli e faraglioni, disegnando una scenografia incredibilmente suggestiva. La spiaggia di Cala Junco è sassosa. In estate è molto affollata, questo però non le toglie il fascino di spiaggia più bella di Panarea e tra le più belle delle Eolie. Cala Junco si raggiunge a piedi in una mezz’ora circa dal centro abitato di San Pietro, passando per Drauto. Vi si accede attraverso un antico sentiero che percorre il costone roccioso a picco sul mare. All’epoca del villaggio preistorico era probabilmente usata come darsena. Un angolo di paradiso da non perdere.

Subito a est di Cala Junco troviamo Cala degli Zimmari, l’unica spiaggia sabbiosa di Panarea. È una spiaggia lunga, con servizi dedicati. Cala degli Zimmari è chiamata anche la “spiaggia rossa” per il colore delle rocce che la circondano, che hanno tonalità rossastre. Da Cala degli Zimmari parte il sentiero che conduce a Capo Milazzese, a Cala Junco e al villaggio preistorico. Prima di Capo Milazzese c’è un sentiero che conduce fino a Punta del Corvo a 400 metri sul livello del mare.

Cala degli Zimmari, Panarea (GFDL, Wikipedia)

L’altra spiaggia suggestiva di Panarea è la spiaggia della Calcara, sula costa nord-est dell’isola, vicino al centro abitato di Ditella. È famosa perle sue fumarole, che si elevano dal sottosuolo e dal mare, creando suggestivi solchi nel terreno. Anche questa spiaggia è facilmente raggiungibile a piedi dal centro abitato di San Pietro, in circa 20 minuti.

VIDEO: Panarea

Tags:

Altri Articoli Interessanti: