ViaggiNews

Viaggi aerei: niente computer né tablet in cabina per chi viene da Paesi mediorientali e nordafricani

mercoledì, 22 marzo 2017

Controlli in aeroporto (Thinkstock)

Sono state introdotte da Stati Uniti e Regno Unito nuove limitazioni sui viaggi aerei e non piaceranno a molti. Si tratta del divieto di portare in cabina computer portatili (laptop), tablet, lettori di e-book, lettori dvd, console portatili per videogames e in genere per tutti i dispositivi elettronici più grandi di uno smartphone. Un divieto che è stato introdotto per ragioni di sicurezza e che riguarderà i voli per Usa e Uk provenienti da alcuni Paesi del Nord Arfica e del Medio Oriente. Le autorità di intelligence temono attentati dinamitardi dai dispositivi elettronici, che però potranno essere imbarcati in stiva con il resto del bagaglio. Il divieto entrerà ufficialmente in vigore sabato 25 marzo.

Gli Stati Uniti sono stati i primi ad introdurre il nuovo provvedimento che riguarda i voli provenienti da 10 specifici aeroporti di 8 Paesi ritenuti a rischio (Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Kuwait, Giordania, Marocco, Egitto e Turchia). Il divieto è solo per i voli provenienti dai seguenti aeroporti, e non per quelli provenienti da altri aeroporti che si trovano negli stessi Paesi, come precisa Il Post.

  1. Mohammed V International, Casablanca, Marocco
  2. Ataturk Airport, Istanbul, Turchia
  3. Cairo International Airport, Egitto
  4. Queen Alia International, Amman, Giordania
  5. King Abdulaziz International, Jeddah, Arabia Saudita
  6. King Khalid International, Riyadh, Arabia Saudita
  7. Kuwait International Airport, Kuwait
  8. Hamad International, Doha, Qatar
  9. Abu Dhabi International, Emirati Arabi
  10. Dubai International, Emirati Ara

Il provvedimento entrerà in vigore sabato 25 marzo e al momento sembra permanente, senza alcuna scadenza temporale. Il motivo per cui è stato introdotto, è stato spiegato, è il rischio che i dispositivi elettronici come tablet e computer possano nascondere una bomba ed esplodere a bordo, mentre per gli smartphone, che sono di dimensioni inferiori, è più difficile. Sembra un controsenso che il divieto sia stato introdotto solo per i dispositivi elettronici in cabina e non nella stiva con gli altri bagagli. Tuttavia, secondo gli esperti di sicurezza aerea americana, una bomba che esplode nella stiva di un aereo provocherebbe meno danni di una esplosione in cabina, perché la stiva è più solida e i bagagli conterrebbero gli effetti dell’esplosione.

Il dipartimento della Sicurezza interna degli Stati Uniti ha motivato il provvedimento con l’aumento del rischio di attacchi terroristici contro voli di linea e aeroporti, come recentemente accaduto con gli attentati all’aeroporto di Zaventem a Bruxelles e a quello di Istanbul, e in particolare con l’esplosione in volo dell’aereo russo partito da Sharm El Sheik in Egitto, nel 2015. In particolare, la scelta dei 10 aeroporti da sottoporre al divieto, riguarderebbe, secondo fonti della CNN, quegli scali a maggior rischio di infiltrazione di organizzazioni terroristiche tra addetti alla sicurezza. Secondo alcune fonti, lo Stato Islamico potrebbe nascondere delle bombeb nelle batterie dei computer portatili.

Il Regno Unito, invece, ha disposto il divieto dei dispositivi elettronici in cabina per i voli provenienti da Arabia Saudita, Giordania, Libano,Egitto, Tunisia e Turchia. Il divieto riguarda sei compagnie aeree britanniche, comprese British Airways e Ryanair, e otto compagnie straniere che effettuano voli da questi Paesi. Il divieto, invece, non si applica valido ai passeggeri provenienti dai Paesi indicati, ma che hanno cambiato aereo facendo scalo in un altro Paese non compreso nel divieto. Il provvedimento preso dal Regno Unito sarebbe già in vigore, ma il governo ha concesso alcuni giorni di tempo alle compagnie aeree per adeguarsi.

I dispositivi elettronici che non potranno essere portati in cabina passeggeri, ma solo nel bagaglio in stiva, sono, come abbiamo detto: computer portatili (laptop), tablet, lettori di e-book, lettori dvd, console portatili per videogames, macchine fotografiche e altri prodotti simili, in genere di dimensioni maggiori di 16cm x 9,3cm. Sono esclusi gli smartphone, anche quelli grandi come Nexus 6p, e i dispositivi medici.

Lo stesso divieto potrebbe presto essere introdotto anche da Canada e Francia, Mentre in Italia si riunirà oggi il Comitato interministeriale per la sicurezza dei trasporti aerei e degli aeroporti per discutere le nuove misure di sicurezza.

Divieto pc e tablet in cabina. VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: