ViaggiNews

Sciopero dei voli: braccia incrociate il 23 febbraio

martedì, 31 gennaio 2017

Getty Images

Si prospetta una giornata difficile per chi deve viaggiare.  Giovedì 23 febbraio, dalle 14 alle 18, ci sarà una prima azione di sciopero di quattro ore dei dipendenti di Alitalia: “Per l’ostinazione dell’azienda a perseguire una condotta di chiusura”. Questa la nota unitaria delle segreterie nazionali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl TA”.

Sempre nella nota si legge:

Di fronte alla totale assenza di un Piano Industriale, alle scelte unilaterali di disdetta del Contratto Nazionale del Trasporto Aereo che violano gli accordi interconfederali vigenti e cancellano automatismi di adeguamento retributivo ed alle ripetute violazioni dei numerosi accordi integrativi al Ccnl, lo sciopero si conferma in questa fase l’unico strumento democratico per la tutela dei diritti dei lavoratori“.

Cosa fare in caso di sciopero

Nel frattempo, Alitalia invita i clienti a controllare il volo prima di andare in aeroporto, telefonando al call center 800 650 055 dall’Italia e +39 06 65649 dall’estero. Il contingente degli operatori al call center è stato rafforzato. Per altre informazioni si può consultare il sito web della compagnia: www.alitalia.com.

I diritti dei passeggeri, anche durante uno sciopero,sono salvaguardati: i vettori aerei devono garantire prestazioni minime sia di assistenza al passeggero sia nel servizio di trasporto vero e proprio.
Devono essere garantiti infatti i voli nella fascia oraria compresa tra le 7 e le 10 della mattina e tra le 18 e le 21 della sera.

Al di fuori di questi orari comunque devono comunque essere garantiti:
1 volo intercontinentale
1 collegamento monogiornaliero da e per le isole
– i voli charter di collegamento con le isole

L’altro ente cui rivolgersi in caso di emergenza è l’ENAC, istituito con il D.Lgs. 250/1997, ai sensi del Codice della Navigazione, riformato con D.Lgs. n. 96/2005, successivamente modificato dal D.Lgs. n. 151/2006, agisce come autorità unica di regolazione tecnica, certificazione, vigilanza e controllo nel settore dell’aviazione civile, nel rispetto dei poteri di indirizzo del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti [MIT].

Attraverso il portale web www.enac.gov.it, che rappresenta uno dei principali strumenti di informazione e comunicazione, l’ENAC assicura aggiornamenti tempestivi anche in occasione di eventi di rilevanza eccezionale che possono impattare sul sistema del trasporto aereo.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: