ViaggiNews

Guida di Bergen: alla scoperta della città dei fiordi

lunedì, 19 dicembre 2016

Bergen, Norvegia (iStock)

Guida di Bergen. Nella parte meridionale della Norvegia c’è una bellissima città sull’acqua, porta di accesso ai fiordi più belli del Paese. Bergen è la seconda città della Norvegia e si trova ad un’ora di aereo da Oslo. Sorge sul versante di una montagna che si affaccia sul Mare del Nord, nella contea di Hordaland, regione di Vestlandet. Conta una popolazione di circa 290mila abitanti, nonostante le sue dimensioni ha il fascino di un borgo, grazie al suggestivo quartiere di Bryggen, con gli antichi magazzini dei mercanti che si affacciano sull’acqua e che sono l’immagine da cartolina della città, oltre ad essere patrimonio dell’Umanità Unesco.

La città di Bergen è stata fondata nel Medioevo, intorno all’anno mille, come insediamento commerciale. Dopo un periodo di guerre interne alla Norvegia tra vari pretendenti al trono, che videro per alcuni anni Bergen capitale della Norvegia, agli inizi del XIII secolo, a metà del XIV secolo la città divenne un centro importante della Lega Anseatica, grazie ai mercanti provenienti dal nord della Germania che qui stabilirono i propri commerci, insediandosi nel quartiere di Bryggen dove realizzarono i caratteristici edifici del porto, che ospitavano i magazzini e le case (i fondachi) e che oggi insieme al quartiere sono patrimonio dell’umanità. Nel 1946 è stata fondata l’Università di Bergen, importante anche a livello internazionale, con molti studenti che rendono la città più giovane e vivace.

Guida di Bergen: cosa vedere

Bergen è una città incantevole che offre tutto il fascino dei centri di mare del Nord Europa. Le montagne che scendono sul mare e le case colorate in legno che sorgono in questo punto di incontro o si arrampicano sulle alture rendono il panorama magico. Sono ben sette le montagne che circondano il centro e in inverno, con la neve e le luci della città che si riflettono sull’acqua Bergen assume un aspetto fiabesco.

La prima cosa da vedere in città è sicuramente lo storico quartiere di Bryggen, dove si trovano gli antichi edifici in legno che un tempo ospitavano i magazzini della Lega Anseatica e le pittoresche casette in legno dove abitavano i mercanti. Bryggen in norvegese significa approdo o molo ed è chiamato anche Tyskebryggen, ovvero l’approdo dei tedeschi. I mercanti che edificarono le case in legno e si stabilirono qui erano infatti tedeschi, provenienti dal nord della Germania. Il quartiere fu fondato nel 1360, quando in questo punto della città fu aperto un ufficio della Lega Anseatica per il commercio dello stoccafisso proveniente dal Nord della Norvegia e dei cereali provenienti dall’Europa continentale. La particolarità e la bellezza di Bryggen sta nella lunga schiera di case colorate, edificate in linea, che si affacciano sulla banchina del porto. Il quartiere sorge sul lato orientale della baia di Vågen e fu la sede della Lega Anseatica dal XIV al XVIII secolo. Oggi quelli che un tempo erano magazzini ospitano negozi, bar, ristoranti e musei. Uno dei luoghi centrali e in assoluto più belli di Bergen, non a caso patrimonio Unesco dal 1979. Il quartiere ospita circa 280 case di legno, in gran parte ricostruite nel XVIII secolo, dopo un vasto incendio che distrusse quasi tutto il quartiere. Un altro incendio nel 1955 distrusse altri edifici, poi recuperati o ricostruiti. Gli edifici originali sono circa un quarto di quelli che formano il quartiere.

Casa di legno a Bergen (Martin253, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

La piazza centrale di Bergen è Torgalmenningen, sorge vicino al fronte del porto e al mercato all’aperto del pesce, molto fornito e con punti ristoro dove mangiare il pesce fresco appena pescato e cucinato sul posto. Sul lato orientale della baia di Vågen, di fronte a Bryggen, si trova la penisola di Nordnes e l’omonimo quartiere, anch’esso molto pittoresco, con casette di legno colorate arrampicate su stradine acciottolate che salgono un’altura. Sulla punta della penisola c’è l’Acquario di Bergen.

La città è un importante centro culturale, con tanti musei e attrazioni da visitare, tra i quali il Museo Anseatico, il Museo di Bryggen, la casa del compositore Edvard Grieg e la Fortezza di Bergenhus, castello e centro polivalente che ospita mostre, concerti e spettacoli.

Bergen, quartiere di Nordnes (Hans Olav Lien, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Guida di Bergen: cosa fare

A Bergen ci sono tante cosa da fare, dalla visita al centro storico ai musei. Da non perdere un giro sulla funicolare Fløibanen, che porta in cima alla collina di Fløyen, da dove ammirare la bellissima vista sulla città. La funicolare parte dal centro cittadino, tra il mercato del pesce e il molo di Bryggen

a quella dei dintorni della città norvegese, come il Castello di Gamlehaugen, residenza della Famiglia reale norvegese, poco più a sud della città. Tante le attività culturali a cui partecipare, tra festival, spettacoli, concerti, musica, teatro e performance artistiche. L’evento culturale principale dell’anno è il Festival Internazionale di Bergen (Festspillene i Bergen), che si svolge tra maggio e giugno in diversi punti della città. Si tratta di un festival di musica, danza, letteratura, arti visive e folklore. La scena musicale e artistica della città è molto attiva e vivace. A Bergen ci sono molti street artists e gruppi musicali di successo.

Tra le cose imperdibili da fare ci sono le le escursioni nel territorio e ai fiordi vicini a Bergen. La città è anche il punto di partenza delle crociere per i principali fiordi norvegesi.

Guida di Bergen: informazioni pratiche

Quando andare

Bergen ha un clima temperato oceanico, con inverni abbastanza miti ed estati piovose. Non a caso Bergen è chiamata la città della pioggia. Se scegliete di visitare la città in estate preparatevi a portare l’ombrello. Pioggia a parte, per vedere bene la città, passeggiare per le sue vie e piazze e visitare i dintorni l’estate è sicuramente il periodo migliore. Se tuttavia cercate il fascino dell’inverno, con giornate corte, freddo e luci che si specchiano sul mare, allora questa stagione fa per voi.

Come arrivare

In aereo. Bergen è collegata via aereo con le principali città europee. L’aeroporto si trova a 17 km dal centro, al quale è collegato da numerose corse d’autobus giornaliere.

In treno. Se amate il treno e avete tempo, potete viaggiare lungo la ferrovia da Oslo a Bergen, considerata una delle più belle del mondo. Il percorso attraversa le montagne e impiega circa 7-8 ore.

In nave. Si può raggiungere Bergen con il traghetto dalla Danimarca, le partenze sono dalla città di Hirtshals. Oppure con le navi da crociera che fanno scalo nella città norvegese e poi proseguono per i fiordi.

Guida di Bergen – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: