ViaggiNews

Il paese dove il sole scompare

venerdì, 2 dicembre 2016

sole

Paese senza sole. Quando arriva l’inverno molte zone del Nord Europa situate al Circolo Polare Artico piombano al buio o in un crepuscolo di luce rarefatta che garantisce una certa luminosità, ma senza mai il sole alto in cielo. Si chiama notte artica o notte polare ed è dovuta all’inclinazione dell’asse terrestre con l’emisfero nord che si allontana rispetto al Sole, impedendo ai raggi di arrivare al Polo. L’inverso avviene nell’emisfero australe quando da noi è estate. Più si sta al Polo, più e buio, mentre la luce inizia a comparire man mano che si scende verso il Circolo Polare Artico. Tanto che alcune località, pur comprese nel circolo polare non sono mai completamente al buio. Questo fenomeno, e viceversa il sole di mezzanotte in estate, si può ammirare in Norvegia e in Finlandia. In luoghi meravigliosi come le Isole Lofoten, al largo della costa settentrionale norvegese, o nella Finlandia lappone, come nella cittadina di Rovaniemi, dove non a caso si trova il villaggio di Babbo Natale. Se cercare invece un luogo con ancora meno luce, dovete salire ancora più su, verso il Mar Glaciale Artico, alle Isole Svalbard, appartenenti sempre alla Norvegia e vicine al Polo Nord. Oltre alla notte artica, qui potrete assistere all’affascinante spettacolo dell’aurora boreale.

Senza andare così lontano, tuttavia, anche in Italia c’è un luogo che durante l’inverno piomba nel buio, senza mai vedere il sole per mesi, se non la luce riflessa. Questo curioso paese senza sole in inverno si chiama Viganella ed è un piccolo borgo di montagna del Piemonte, nella Provincia del Verbano-Cusio-Ossola, a poco meno di 14 km da Domodossola. Viganella è un villaggio arrampicato sulle pendici del monte Cresta della Colma, nella Valle Antrona, e fino ad un anno fa era comune autonomo, poi dal 1° gennaio 2016 si è fuso con Seppiana nel nuovo comune di Borgomezzavalle.

Viganella (Wikipedia9

Viganella (Wikipedia)

La particolarità di Viganella sta proprio nel fatto che ogni anno dall’11 novembre al 2 febbraio il sole scompare, nascosto dalla montagna di fronte, alta 2.000 metri. In tardo autunno e inverno il sole scende sull’orizzonte e anche se non siamo al Polo Nord la valle qui è molto stretta e le alte montagne che la circondano oscurano il sole.

Nel 2006 a Viganella avevano provato ad ovviare alla mancanza del sole durante i mesi invernali installando un grande specchio sulle montagne sopra il paese, che riflettesse la luce solare in modo da farla arrivare in paese. Lo specchio, di 8 metri per 5, realizzato da un gruppo di ingegneri e architetti, ha fatto balzare Viganella agli onori delle cronache, anche internazionali, dando al piccolo borgo piemontese una fama inaspettata. Per alcuni anni, il paese ha risolto in questo modo l’assenza di luce solare diretta in inverno, poi però dalla fine del 2015 il sistema computerizzato che regola lo specchio è stato disattivato per mancanza di manutenzione. Così Viganella è tornato ad essere il paese senza sole. Ma solo per poco tempo. A novembre di quest’anno, infatti, lo specchio è stato riparato ed è tornato in funzione e il paese ha di nuovo la sua luce riflessa.

Il paese senza sole: Viganella – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: