ViaggiNews

Terme d’inverno: dove andare gratis o low cost

martedì, 29 novembre 2016

Terme di Bormio in inverno (Ghisolabella. CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)

Terme di Bormio in inverno (Ghisolabella. CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)

Terme d’inverno 2016/2017. Con l’arrivo del primo vero freddo sorge anche il desiderio di caldo e relax. Riparati in casa, magari davanti ad un bel caminetto, ma anche in sauna, al bagno turco o alle terme, per immergersi nell’acqua bollente, allontanando le asprezze dell’inverno. Sono numerosi i servizi termali in Italia e le piscine dove fare bagni rilassanti circondati da una nuvola di vapore, anche all’aperto in scenari suggestivi. Terme d’inverno a cui è possibile accedere gratuitamente o pagando tariffe molto economiche. Qui vogliamo segnalarvi le migliori terme gratuite o low cost dove andare questo inverno.

Terme d’inverno: le migliori gratis o low cost

Terme di Saturnia

terme saturnia

Terme libere di Saturnia

Un classico delle terme sono quelle di Saturnia, in Toscana, provincia di Grosseto. Qui, oltre alle spa e agli stabilimenti a pagamento, ci sono le piscine naturali all’aperto e gratuite delle Cascate del Mulino. Un luogo scenografico e suggestivo, con cascatelle a scalinata, circondato dalla natura e vicino ad un antico casale in pietra, il mulino.

Terme o Bagni di Bormio

Bormio (Wikipedia Commons)

Bormio (Wikipedia Commons)

Forse le terme invernali più belle d’Italia grazie al bellissimo paesaggio di montagna che circonda le vasche all’aperto, con vista sullo Stelvio. La storica vasca dei dei Bagni Vecchi è quella con il panorama più bello. L’ingresso qui è a pagamento, ma ci sono diverse offerte e prezzi vantaggiosi. L’acqua termale dei Bagni di Bormio viene dalla sorgente Cinglaccia dove sgorga calda ai piedi di un alto sperone. La temperatura è compresa tra i 37 e 40°C

Bagno di Romagna

Roseo Euroterme Wellness Resort (Facebook)

Roseo Euroterme Wellness Resort (Facebook)

Le Euroterme di Bagno di Romagna, in provincia di Forlì, nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, sono un altro luogo imperdibile e a prezzi contenuti. Circondate da boschi spettacolari e torrenti, queste terme hanno piscine sia esterne che interne, ci sono poi le grotte e il centro benessere. L’acqua termale sgorga a 45° ed era conosciuta dal tempo degli antichi Romani.

Pozza di Fassa

QC Terme Dolomiti (Facebook)

QC Terme Dolomiti (Facebook)

In provincia di Trento, a Pozza di Fassa troviamo le Terme Dolomia e un nuovo stabilimento, Terme Dolomiti, che inaugurerà il 23 dicembre 2016. Qui ci saranno vasche con acqua termale, cascate, saune e idromassaggio all’insegna del benessere ma anche dell’ecologia, con attenzione e rispetto per l’ambiente. Per un’esperienza di relax e armonia nel nuovo centro termale alpino.

Terme del Calidario

Calidario Terme Etrusche (Facebook)

Calidario Terme Etrusche (Facebook)

Tornando in Toscana, in provincia di Livorno, troviamo a Venturina, frazione del comune di Campiglia Marittima, un antico laghetto termale con acqua a 36° C. Un luogo molto bello dove i bagni termali si facevano già dall’epoca degli etruschi. Le terme sono aperte tutto l’anno anche il giorno di Natale, il 31 dicembre e il 1° gennaio.

Terme dei Papi

Terme dei Papi (Facebook)

Terme dei Papi (Facebook)

Le terme di Viterbo sono dotate di diverse piscine naturali all’aperto gratuite. Qui vogliamo però segnalarvi lo stabilimento delle Terme dei Papi, a pochi chilometri da Viterbo, con la grande piscina di oltre 2.000 mq all’aperto, alimentata dalla sorgente del Bullicame e chiamata Monumentale. Qui è veramente piacevole immergersi nelle acque fumanti durante l’inverno. La piscina è aperta tutti i giorni, con giorno di chiusura il martedì, e il sabato fino all’una di notte. I prezzi sono accessibili. Accanto alla piscina sorge il centro termale coperto, con altre vasche più piccole e sale per trattamenti e cure, insieme al centro benessere con la spa. Si chiamano terme dei Papi perché frequentate e apprezzate dai pontefici fin dal Medioevo.

Terme di Merano

Terme di Merano (Sito web)

Terme di Merano (Sito web)

Un altro famoso centro termale di montagna è quello di Merano, nel centro della cittadina dell’Alto Adige. Qui si trova una grande struttura moderna con ampie vetrate panoramiche sulle montagne circostanti. Ci sono piscine sia interne che esterne e si possono fare diversi trattamenti sia curativi che di bellezza. C’è anche la sauna con fieno biologico. Come nelle terme del Nord Europa, si entra senza costume.

Terme di Pré-Saint-Didier

Terme di Pré-Saint-Didier (Dito web)

Terme di Pré-Saint-Didier (Dito web)

In Valle d’Aosta, in un bellissimo paesaggio di montagne e boschi, dominato dal Monte Bianco, si trovano queste terme risalenti al XV secolo. Le sorgenti termali alimentano diverse piscine, di cui tre sono all’aperto. Nello stabilimento termale, ospitato in bell’edificio del ‘800, si possono fare diversi tipi di trattamenti. Ci sono anche saune, bagno turco, cascate, idromassaggi e l’igloo dove entrare dopo la sauna. Le terme sono vicine a Courmayeur.

Terme di Raffaello

Terme di Raffaelllo (Facebook)

Terme di Raffaelllo (Facebook)

In Centro Italia trovate terme economiche e per tutte le esigenze a Petriano, vicino Urbino. Qui, alle Terme dedicate al celebre pittore rinascimentale nativo di Urbino trovate una grande piscina per i bagni termali, idromassaggio, cascatelle e percorsi sia curativi che per il benessere. Sono numerosi i servizi e i pacchetti di cura e relax, con massaggi e trattamenti estetici.

Terme Luigiane

Terme Luigiane (Facebook)

Terme Luigiane (Facebook)

Si tratta della più antica stazione termale della Calabria e si trova vicino a Cosenza. Il potere curativo delle acque delle Terme Luigiane era conosciuto già dagli antichi romani e cantato perfino da Plinio il Vecchio. Qui ci sono due stabilimenti termali per le cure e un parco con piscine di acqua termale, insieme all’immancabile centro benessere.

Terme di Santa Cesarea

Terme di Santa Cesarea (Sito web)

Terme di Santa Cesarea (Sito web)

In Salento, sul Mare Adriatico, sono imperdibili le bellissime terme di Santa Cesarea. Si tratta di antiche terme di acqua sulfurea, con un bellissimo stabilimento orientaleggiante a picco sul mare. Qui si può accedere alla piscina termale tutto l’anno.

Terme di Ischia

Ischia, Sant'Angelo (Wikipedia, pubblico dominio)

Ischia, Sant’Angelo (Wikipedia, pubblico dominio)

Ischia si sa non è certo una meta low cost. Tuttavia, se l’accesso agli stabilimenti termali e ai centri benessere ha il suo prezzo, le sorgenti termali all’aperto, in mare, sono accessibili liberamente. Una delle sorgenti termali più frequentate di Ischia è quella di Sorgeto, un’insenatura, con un vero e proprio parco termale all’aperto, con vapori terapeutici e sauna. L’ingresso è gratuito e aperto a tutti. Sorgeto si trova nell’omonima baia sulla costa sud-occidentale di Ischia. L’acqua e i vapori bollenti e le miti temperatura invernali consentono di stare all’aperto e fare il bagno anche nella stagione fredda. A poca distanza da Sorgeto, sempre sulla costa meridionale di Ischia si trovano le celebri Fumarole. Anche qui si tratta di terme all’aperto e libere, accessibili tutto l’anno. Si tratta delle falde termali più calde di Ischia, tanto che la temperatura può arrivare fino a 100°; per questo è importante tenersi a distanza di sicurezza. Le fumarole emettono vapore dalla sabbia della spiaggia e bolle nella vicina acqua di mare. Qui è possibile fare sabbiature contro gli acciacchi e reumatismi e bagni caldi nell0acqua di mare.

Terme d’inverno: Bormio

Tags:

Altri Articoli Interessanti: