Previsioni meteo: arriva Ugolino e scoppia l’estate

roma-caldo

Buone notizie per tutti i vacanzieri, gli amanti del mare e del caldo e per chi del maltempo e delle piogge non ne può più. L’anticiclone Ugolino sta per invadere la nostra penisola, ma sarà una dolce invasione in quanto porterà bel tempo e alte temperature che ci faranno vivere un primo vero assaggio d’estate.

La prima conseguenza dell’arrivo di Ugolino sarà proprio l’innalzamento dei valori termici: arriveremo ad avere massime addirittura di 34 gradi al Sud,  di 30 al Centro e di 28 al Nord. Temperature quindi prettamente estive. Poi il sole che sarà prevalente su tutta la Penisola.

Ma quando arriverà Ugolino e quanto resterà sull’Italia? Domani l’anticiclone interesserà l’Italia, ci saranno gli ultimi residui temporali sugli Appennini meridionali e sulle zone adiacenti, e la colonnina di mercurio inizierà a salire. Nella giornata di domenica Ugolino dominerà pienamente la nostra Penisola con tanto sole e caldo con temperature in ulteriore rialzo. Nel pomeriggio di domenica qualche pioggia sulle Alpi e prealpi piemontesi.

Un weekend quindi in cui si può andare al mare per la prima tintarella della stagione. Anche perché da lunedì una perturbazione interesserà il Nord con una raffica di temporali che nella giornata di martedì interesseranno anche le regioni adriatiche ed il Sud e buona parte del Centro, anche se con meno intensità. Situazione che farà riscendere di qualche grado la colonnina di mercurio. Poi a metà della prossima settimana il tempo migliorerà avviandoci verso la fine del mese in cui l’anticiclone delle Azzorre dovrebbe nuovamente assicurarci bel tempo e caldo.

 

 

Previous articleUomini e Donne: Ludovica e Fabio in vacanza d’amore. Ecco dove sono stati visti
Next articleCortili Aperti a Roma: visite gratuite nei palazzi storici
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.